Blog

Cameri Tiger meet 1988

Torniamo indietro nel tempo, a Cameri, sede del 53° Stormo e base che nel 1988 ha ospitato l’edizione del Tiger Meet.

Erano altri tempi, molti giovani spotter non erano ancora nati, mentre i fotografi più “vecchi”, già sgomitavano per accaparrarsi le immagini con le livree che richiamano ai reparti “tigrati”.

Grazie ad Angelo Falconi, fotografo e grande modellista, come in altre occasioni, possiamo gustarci una bella serie di fotografie molto interessanti.

La qualità è buona, nonostante i tanti anni e il supporto cartaceo scansionato.

leggi di più

Duxford 2017. VFR Aviation Ottobre 2017

leggi di più

La “Strega” vien di notte…

Un altro anno è appena iniziato e con la festa dell’ Epifania si concludono le festività natalizie.

Per i più piccoli la befana è sempre una felice attesa: fra doni e dolci il momento è sempre ambito. Ma per i buon gustai delle tradizioni aeronautiche, questa simpatica vecchietta con la scopa ricorda un emblema noto ai più del settore: la Strega Nocciola.

Ebbene sì, stiamo parlando del mitico 28° Gruppo, “Le Streghe” per l’esattezza, che negli anni passati ha servito presso il 3° Stormo di Verona-Villafranca.

Un Gruppo che tuttora presta servizio in forza al 32° Stormo di Amendola, il primo operante con velivoli APR (Aeromobili a Pilotaggio Remoto) dal 1 febbraio 2005, e dal 2017 affiancato dal  61° Gruppo Volo APR di base a Sigonella, precisamente con i Predator A+ e Predator B.

leggi di più

Un Casa C-101 in centro a Madrid

Nel quartiere di Moncloa-Aravaca si trova il palazzo dell’Esercito dell’Aria (Palacio del Ejercito del Aire).

Trovato per caso, durante il mio soggiorno a Madrid e già sede del Ministero dell’Aria è un palazzo è un edificio costruito subito dopo la fine della guerra civile quando si volle dare nuovo sviluppo urbano alla zona di Moncloa.

Su progetto dell’architetto Luis Gutiérrez Soto si sviluppa su un’area di 23447 metri quadrati con un’altezza di 6 piani con qauattro torri laterali alte 8.

leggi di più

Hangar 7, Salisburgo

Esiste un luogo a Salisburgo che riunisce alcune delle mie passioni, alcune datate e leggermente represse come l’architettura, altre attualissime come gli aerei.

Questo posto è l’Hangar 7 della Red Bull.

Se vi capita di transitare nella cittadina austriaca, anche solo per poche ore, non potete lasciarvi sfuggire una visita in questo che chiamarlo museo è estremamente riduttivo.

leggi di più

1983: Buon Natale !

 Immagine di Achille Vigna, via archivio di Augusto Laghi
Immagine di Achille Vigna, via archivio di Augusto Laghi

L’accostamento nel titolo di una data ed un augurio non è un puro caso, bensì la sintesi di una ricorrenza che spesso è visibile nei Reparti della nostra Aeronautica Militare Italiana.

Il soggetto in considerazione è un G-91Y “Yankee” (secondo l’alfabeto fonetico internazionale) in forza al 101° Gruppo CBR (Caccia-Bombardiere-Ricognitore) dell’ 8° Stormo, presso la base aerea Urbano Mancini di Cervia-Posignano (Ravenna). La MM6448 tra dicembre 1983 e gennaio 1984 fu dipinto di blu con una grande cometa di Natale gialla per l’intera lunghezza della fusoliera. Il risultato fu uno dei primi “Special Colours”, che negli anni a seguire comparvero tra le linee volo delle basi militari italiane.

La coreografia della tipica cometa nel cielo stellato fu arricchita dalla scritta AUGURI ed il numero 101 sul ventre del velivolo, allo scopo di inviare ai presenti l’augurio di buone feste durante i sorvoli. 

leggi di più

Blanix-Team, Sion 2017

Durante l'ultimo Breitling Sion Air Show, dello scorso settembre, di rumore ne abbiamo sentito tanto, i post bruciatori non hanno dato riposo ai timpani e i più piccoli aerei a elica, storici e non, hanno contribuito anche se in modo minore alla colonna sonora che non può mancare in un Air Show.

In mezzo a tutti questi una parentesi silenziosa, ma non meno spettacolare, sono stati gli alianti del Blanix Team.

Coordinati e precisi al millimetro i due LET Blanik L 13 hanno regalato sul cielo campo di Sion un momento di "dolcezza" aeronautica con le loro evoluzioni e fumi colorati.

Sicuramente uno spettacolo per gli occhi, ma anche per le orecchie.

Di seguito una serie, poche purtroppo del loro display.

Per un ulteriore approfondimento di questo Team vi rimando al link del loro sito ufficiale:

Blanix-Team

leggi di più

Eugene Cernan: un pilota “spaziale”

Esattamente 45 anni fa, il 7 dicembre 1972, l’ultimo Saturn V lasciava la rampa di lancio per proiettare la missione Apollo 17 verso la Luna.

L’era spaziale, iniziata negli anni ’50 non stava per volgersi alla fine. La ricerca tecnologica per giungere al traguardo Luna costruì le basi per l’esplorazione spaziale moderna.

Per ottenere i risultati del programma Apollo la Nasa dovette procedere per gradi, attraverso il programma Mercuy (1958-1963) prima e il programma Gemini (1963-1966) dopo. Ogni missione ebbe lo scopo di raggiungere determinati obiettivi, necessari a raccogliere dati e conoscenze tecnico-operative.

La sfida e l’obiettivo di portare l’uomo americano sul suolo lunare non fu soltanto supremazia di potere spaziale, bensì motivo di studio del nostro satellite naturale. Studi che ebbero maggiore importanza con le ultime missioni (Apollo 15 -16 - 17). Queste furono identificate di “tipo J”, atte all’investigazione della superficie lunare e della rispettiva orbita.

Mercury, Gemini e Apollo furono completati grazie al lavoro di squadra di ingegneri, tecnici, astronauti e del restante personale militare e civile che contribuì a scrivere pagine di storia.

leggi di più

La storia a fumetti

I fumetti a carattere aeronautico in lingua italiana purtroppo sono poco diffusi, discorso diverso negli altri paesi dove esistono intere raccolte in diverse lingue.

Impressionante la bancarella vista a Sion, durante l’ultimo Breitling Air Show, che esponeva quanto di meglio esiste nel mondo in questo settore, così come a Madrid e a Londra in note librerie della città specializzate in fumetti ho trovato volumi e volumi di storie aeronautiche dagli albori ai giorni nostri.

In Italia, rovistando su Amazon, ho trovato alcuni titoli editi da Mondadori, si tratta della collana Historica realizzata in collaborazione con Focus storia, una particolare collezione di fumetti realizzati da grandi autori il cui tema è la storia delle seconda guerra mondiale.

Di seguito alcune immagini tratte da un volume.

Altamente consigliato agli appassionati di storia aeronautica e fumettistica.

leggi di più

The Aviation compie un anno.

The Aviation compie un anno, dopo aver gattonato ha iniziato ormai a fare i primi passi ed è in costante crescita.

Il 4 Novembre abbiamo spento la prima candelina ed è il momento di tirare le somme.

Ho aperto questo blog per dare visibilità a quello che faccio in modo non professionale, chi mi conosce sa che faccio altro per vivere, ma lo faccio con passione, la stessa che mi anima da sempre quando si parla di storia, aerei e tutto quello che circonda questo mondo.

Per me dare visibilità a quanto faccio non vuol dire cercare la popolarità in un settore dove ci sono già bravi professionisti preparati e tanti appassioni che hanno dimenticato di esserlo per sostituirsi, in modo mediocre, a persone che invece di questo hanno fatto una professione.

Dopo un anno di blog e social i numeri sono di tutto rispetto potendo contare su molti lettori che quotidianamente vengono a curiosare le novità o le news riportate da agenzie e uffici stampa civili e militari, ma anche piccoli report più o meno importanti e interessanti su quello che riesco a documentare.

Il blog e il relativo profilo Facebook da' e ha dato visibilità anche a terze persone, per lo più amici che hanno voluto condividere foto o notizie e che sono state apprezzate dai lettori e per lo stesso motivo ho dato ad altri la possibilità di partecipare ad eventi importanti a cui ero stato invitato e non avevo possibilità di essere presente.

Ho creato il blog ripromettendomi, a distanza di anno, di valutare se fosse il caso di continuare e visto l’andamento di crescita costante e qualche gradito segnale di apprezzamento si continua.

Spero che quanto metto on line sia sempre interessante e mi scuso se ogni tanto compare qualche refuso.

Continuate a seguire The Aviation e come sempre, se avete materiale e volete condividerlo, non esitate ad inviarlo.

 

The Aviation

leggi di più

Breitling Devils

<< Pronti per l’apertura……ora! >>

La voce del Leader scandisce ogni istante del programma acrobatico. I gregari mantengono le rispettive posizioni, seguendo un binario provato e riprovato durante gli allenamenti. I fumogeni bianchi tracciano le traiettorie della formazione, una forma artistica in evoluzione nell’azzurro del cielo.

Poche parole non bastano per ricordare i protagonisti in quest’articolo, nomi illustri dell’acrobazia aerea, se non fosse per il rombo dei motori a pistoni che riecheggiano nell’aria e non di velocissimi e prestanti jets a reazione.

Quante manifestazioni, quanti meetings…eppure il nome dell’Orus Team, conosciuto ai più come “Breitling Devils”, è rimasto nel collettivo di tanti appassionati e non solo. Una notorietà che ha origini lontane, sì perché questi “Diavoli” altro non furono che l’ultima evoluzione di quel fantastico Team che fra il 1981 ed il 1990 tenne con il naso all’insù moltissimi spettatori: le Alpi Eagles.

leggi di più

Istrana AFB, 12/09/2017

Visita alla base di Istrana che raccoglie tutti gli AMX della nostra Aeronautica Italiana.

Come sempre grande disponibilità e accoglienza da parte del Com.te della base e di tutto il personale.

Di seguito una selezione delle immagini della giornata.

leggi di più

2^ giornata del soccorso a Trapani

Si è tenuto il 29 ottobre scorso a Trapani la seconda edizione della giornata del Soccorso, denominata Rescue Day.

Organizzata dal CSE, Centro Soccorso Emergency di Trapani è un evento che ha riunito oltre 30 associazioni di volontariato che hanno mostrato al pubblico la loro finalità sociale.

Luogo della manifestazione Piazza Vittorio Emanuele e il mare antistante l'area.

Proprio di quest'ultima parte siamo felici di condividere alcune bellissime immagini inviateci da un nostro lettore che ha documentato alcune fasi dell'esercitazione di aero soccorso dell'Aeronautica Militare di base al 37° Stormo.

Per chi volesse approfondire la notizia riportiamo il link del locale giornale:

La Gazzetta Trapanese

leggi di più

Il 4 Novembre a Verona e Villafranca

Si sono svolte nell'ultimo fine settimana, le celebrazioni del 4 Novembre in moltissime città italiane.

La giornata dell'Unità Nazionale e delle Forze armate, ha visto la massiccia partecipazione dei componenti delle varie armi anche a Verona e nella vicina Villafranca.

Piazza Brà, come di consuetudine ormai, ha ospitato le celebrazioni ufficiali con l'alza bandiera alle 9 e i discorsi delle varie autorità civili e militari del territorio.

A disposizione del folto pubblico intervenuto, nonostante una giornata decisamente autunnale, vi era quanto di meglio ogni componente militare potesse mettere in mostra, anche se leggermente inferiore agli scorsi anni, complice anche le nuove barriere poste a difesa della piazza che hanno limitato la logistica soprattutto con i mezzi più pesanti.

Ad ogni modo, per la gioia di tanti bambini e per la curiosità degli adulti il personale schierato è stato prodigo di spiegazioni e ha illustrato al meglio quello che normalmente avviene dietro le quinte delle caserme o nelle missioni.

Segno, senza dubbio di cambio di mentalità e dei tempi,  che vuole che le nostre Forze Armate siano viste come una risorsa  a disposizione della popolazione nazionale e all'estero quando necessitino missioni in ambito NATO o umanitarie.

Di seguito una serie di immagini della mostra statica.

leggi di più

Uno Spitfire recuperato a Cavarzere

M.I.A. è l’acronico di Missing In Action ed è riferito, in ambito militare, a tutti i dispersi in battaglia.

Per molti questa sigla li accompagnerà per sempre, ma a volte qualcuno viene ritrovato e in caso di decesso, la salma o ciò che ne rimare restituito ai parenti o trova degna sepoltura in qualche sacrario militare.

E’ notte quando, insieme ai miei compagni di viaggio, ci mettiamo in auto e affrontiamo il viaggio che ci porterà a Cavarzere, un paese del basso Polesine, dove ospiti dell’Associazione Romagna Air Finders (R.A.F),avremo il privilegio di assistere al recupero di uno Spitfire inglese caduto nella zona nel 1945.

leggi di più

Seminario sicurezza volo al 3° Stormo

Si è tenuto sabato 28 ottobre l'atteso appuntamento con il seminario sulla sicurezza volo presso il Terzo Stormo di Villafranca.

L'evento organizzato da Aeronautica Militare e Aero Club d'Italia con la partecipazione di Enav era indirizzato ai piloti di aviazione generale, commerciale e del Volo da Diporto Sportivo, ma anche a tutti gli interessati che per vari motivo gravitano intorno a questo mondo.

I lavori sono iniziati con la presentazione del 3° Stormo da parte del Comandante Col. Pietro Spagnoli che ha illustrato le molteplici attività dello stormo e i suoi impieghi in teatro operativo oltre che sul fronte della sicurezza, obbiettivo primario di AMI da sempre.

I relatori che gli hanno succeduto, dall'AeCI con un rappresentante del Direttore Gen. Giulio Cacciatore, ai rappresentanti di Enav di Milano Linate e Verona Villafranca, hanno posto l'attenzione alla prevenzione degli incidenti analizzando alcuni inconvenienti/incidenti accaduti anche nell'area veronese.

Sono stati poi affrontati i problemi inerenti le mancate collisioni e le penetrazioni non autorizzate negli spazi aerei controllati.

Alcuni interventi del pubblico presente in sala ha permesso un confronto fra il mondo dei piloti e quello degli enti preposti al controllo del traffico aereo.

leggi di più

I-GEVA Bücker Bü.131B Jungmann, Boscomantico 1970

Fotografare velivoli moderni è bello, meglio se la location aiuta come Boscomantico, ma cercare e ricevere vecchie fotografie lo è ancora di più e se da una parte ci sono persone che al massimo condividono immagini sotto forma di thumbnail (per chi non conosce, anteprime di un immagine in formato francobollo) e nulla più, da un’altra ci sono persone che ti battono sulla spalla e ti dicono: ho una cosa per te.

E’ il caso di Fausto che amichevolmente mi ha portato un cofanetto di fotografie da lui realizzate nel lontano 1970. A quel tempo compivo tre anni, ed ero ancora lontano dal maturare l’idea che la fotografia sarebbe stata una parte fondamentale della mia vita e ancor più la passione per gli aerei, Boscomantico era un luogo forse più conosciuto di oggi e viveva un dei periodi più belli dal dopoguerra.

Il soggetto delle immagini è un biplano, un Bücker Bü.131B Jungmann con le marche I-GEVA.

leggi di più

Legnago Airfest, mancava solo il “sole”, peggio per lui

Eh già, mancava solo il sole ieri sull’aeroporto di Legnago durante il Legnago AirFest, una manifestazione, anzi una festa organizzata dall’Aeroclub di Legnago gemellato per l’occasione con l’associazione Tiro a Segno di Cerea.

Tutto il resto c’era ed è stata veramente una grande festa. 

leggi di più

L’aereo di 007 a Boscomantico

Capita, a volte, di vedere un velivolo che per un motivo, la colorazione, il nome o qualche particolare stimoli la curiosità e ti viene voglia di approfondire la sua storia.

Ecco quindi che, in aeroclub a Boscomantico, un sabato mattina, attiri la mia attenzione un Pilatus PC-6 con una sgargiante livrea dorata e la scritta “GoldenEye” sulla deriva.

Volendo evitare di disturbare il personale all’opera sul velivolo fermo per un piccolo problema ho rimandato al mio ritorno a casa la ricerca di maggiori informazioni.

E qui la sorpresa, si tratta del Pilatus PC-6 che ha partecipato alle riprese di “007 GoldenEye”, il 17° capitolo della saga di Ian Fleming, diretto da Martin Campbell nel 1995.

leggi di più

Scusi, mi fa un autografo ?

A quanti sarà capitato di incontrare nella propria vita un personaggio famoso, magari un grande attore, e non si è resistito a chiedere un autografo, oppure, come accade sempre più spesso di farsi un selfie con la star.

A noi, durante l’ultimo Flying Legends, è capito di incontrare due protagonisti di spessore dell’ultimo film di Christopher Nolan, “Dunkirk”, che narra l’impresa del salvataggio di 330.000 soldati alleati durante l’evacuazione di Dunkirk appunto.

I protagonisti in questione non sono attori, bensì due aerei utilizzati durante le riprese del film.

Il Bristol Blenheim, unico aereo del suo genere rimasto al mondo nonostante fosse uno dei velivoli più numerosi della RAF, e l’Hispano Buchon costruito da Hispano Aviacion di Siviglia nel 1959, in pratica un Messerschmitt Bf109 motorizzato Rolls-Royce Merlin.

Mentre il Blenheim è alla sua prima apparizione sul grande schermo, il Buchon ormai è un veterano del mondo del cinema avendo partecipato alle riprese del film “La battaglia d’Inghilterra” del 1968 e in Operazione Valchiria (Valkyrie) del 2008 diretto da Bryan Singer.

Di seguito una piccola raccolta di immagini catturate in più occasioni di questi due splendidi aerei.

 

 


leggi di più