Blog

Berlino e i suoi aeroporti “dismessi”

E’ di qualche settimana fa la totale dismissione dell'aeroporto di Berlino-Tegel, iniziata con l’entrata in servizio del nuovo (anche se ha già qualche anno) aeroporto di Brandeburgo.

Come il suo predecessore cittadino Tempelhof, anche questo scalo termina di essere tale per diventare aerea pubblica.

La Flughafen Berlin Brandenburg GmbH ha siglato un accordo con il municipio per trasformare l’area in residenziale, centro studi dell’università di scienze applicate di Beuth oltre a parco tecnologico ed industriale per tutta la capitale tedesca.

Durante un nostro viaggio a Berlino, prima di rientrare in Italia ci siamo fermati a fare due scatti dalle vetrate del Terminal C.

Purtroppo per mancanza di tempo non siamo riusciti a sfruttare la terrazza del Terminal D, nonostante una gentile assistente di terra ci avesse rassicurato dei tempi di andata e ritorno. 

leggi di più

Lo Spitfire di Boscomantico.

L’aeroporto di Verona Boscomantico in passato ha ospitato manifestazioni aeree di tutto rispetto nonostante sia sempre stato considerato uno scalo minore, ha sempre goduto di un’organizzazione impeccabile in tempi in cui organizzare un air Show era sì una cosa complicata, ma comunque agevolata da una burocrazia “leggermente” più snella.

Negli anni d’oro dell’Aeroclub di Verona si sono avvicendate pattuglia acrobatiche Nazionale, su tutte la nostra PAN, ma anche straniere come la Patrouille de France su Alphajet oltre a ospiti civili e militari di un certo peso.

Oggi vi presento, grazie a due immagini del tempo dell’amico Luigi Ceranto, un Supermarine Spitfire MKVIII che al tempo era basato in Italia.

L’edizione era quella del 1986 e al tempo vedere un warbird di simile rilevanza era una rarità.  

leggi di più

31° Gruppo Volo Velivoli Storici

Abbiamo trascorso un’intera giornata presso l’hangar del 31° GVVS (Gruppo Volo Velivoli Storici) a Pratica di Mare, per potervi raccontare l’attività di ieri, di oggi e di domani di uno dei Gruppi più atipici della Forza Armata.

Si tratta di un’entità sia statica che dinamica, un connubio fra cultura storica e tecnologia futura, un Gruppo Volo composto sia da personale militare sia civile. 

leggi di più

Canberra alla Terza Aerobrigata di Verona Villafranca

Nel 1966, così almeno riporta la data a margine delle foto, a Verona Villafranca si sono rischierati alcuni velivoli English Electric Canberra della Royal Air Force.

L’attività svolta era a supporto di manovre combinate interforze in Europa.

Gli aerei del 39° Squadron da ricognizione fotografica provenivano da Malta, dove erano basati al comando dell’allora “Squadron Leader” O’Brien.

Per una più approfondita storia dello Squadron vi riportiamo al seguente link:

39th Squadron Royal Air Force

Di seguito alcuni scatti dell’epoca ritrovati e leggermente ripuliti dalle tracce del tempo eseguiti sul piazzale del 28° Gruppo dell’Aeroporto di Verona sede della 3^ Aerobrigata. 

leggi di più

Buona Pasqua - Happy Easter

Pionieri Abruzzesi dell'aerosilurante

È una storia del “Siluro Alato”, una potente arma navale con un nome dal sapore mitologico grazie forse alla definizione coniata da Gabriele d’Annunzio, padre nobile di un’arma vincente per l’Aeronautica italiana e per la specialità che ne derivò: quella degli aerosiluranti.

L’occasione per questa pubblicazione è offerta dalla celebrazione congiunta di due figli della terra d’Abruzzo che furono pionieri della specialità: Gabriele d’Annunzio, appunto, ed Eugenio Sirolli, che all’epoca fu compagno di volo proprio di Carlo Emanuele Buscaglia, e nonno dell’autore, suo omonimo.

Il libro ripercorre la nascita e la storia del nuovo sistema d’arma applicato all’aeronautica e i primi veri successi degli aerosiluranti, nonché il ruolo che ricoprirono da protagonisti i due conterranei.

Gabriele d’Annunzio come ideatore e Comandante della Prima Squadriglia Navale Siluranti Aeree, del quale nell’opera sono state pubblicate diverse lettere, interessanti per capire l’importanza che il Vate attribuiva all’impiego del siluro nel corso delle operazioni belliche del Primo conflitto Mondiale.

Eugenio Sirolli, arruolatosi giovanissimo nella Regia Aeronautica, partecipò alle prime storiche imprese belliche degli aerosiluranti, nel 1940 su fronte libico, fino al conseguimento il 7 novembre 1940 della Medaglia d’argento “al valore militare sul campo”. Imprese che sono state ricostruite grazie agli articoli e altro materiale scritti dall’aviere marconista Giuseppe Dondi. 

leggi di più

Il GCA di Boscomantico (VR)

Da archivi dimenticati riappaiono alcune fotografie realizzate a Boscomantico (VR) negli anni 60 quando, nella parte nord del sedime c’era una base Americana (SETAF).

L’attività di volo in quegli anni era frenetica, non solo civile, ricordiamo il boom dell’Aeroclub.

Il traffico militare era addirittura vettorato da un sistema GCA modello FPN-40 (Ground Controlled Approach) a cura degli americani.

Il GCA è un sistema radar che viene usato per l’avvicinamento strumentale degli aeroplani. Un controllore impartisce al velivolo in atterraggio i comandi per mantenere il corretto allineamento e la giusta quota del sentiero di discesa.

Di seguito le immagini che riteniamo dei documenti eccezionali.

leggi di più

Air Show 2021, scusi diceva ?

Da più parti, da giorni, escono liste, comunicati, avvisi, titoli su quotidiani più o meno locali di eventi a carattere aeronautico con o senza la partecipazione della nostra Pattuglia Acrobatica Nazionale.

In molti danno queste date come certe avendo una programmazione oltre l’estate, termine in cui tutti sperano di essere ormai lontani dall’attuale emergenza Covid (lo speriamo anche noi). 

leggi di più

8° Rgt. Genio Guastatori Paracadutisti "Folgore" a Boscomantico

Ennesimo brillamento di un ordigno della seconda guerra mondiale nell’area a nord dell’aeroporto di Boscomantico di pertinenza comunale.

La bomba, ritrovata in a Verona, a pochi passi dalla stazione ferroviaria di Porta Nuova e dal centro cittadino, è Inglese e del peso di 500 libbre (250 KG), contiene al suo interno oltre 100 kg di esplosivo ad alto potenziale.

Durante i lavori nella zona di Via Città di Nimes, oltre un mese fa, alcuni operai accortisi dell’ordigno hanno dato l’allarme. 

leggi di più

Carpe diem

Capita, a volte, che il vecchio detto "al posto giusto, al momento giusto" regali grandi soddisfazioni.

Il nostro Matteo Buono ha colto l'attimo, immortalando una splendida formazione della nostra Aeronautica Militare sul cielo campo di Pratica di Mare in occasione dell'arrivo della Madonna di Loreto da Amendola verso la capitale.

Well done Matteo !!

leggi di più