Aviation news

Aeronautica, tre trasporti salva-vita in poche ore dalla Sardegna

Due donne e un bimbo di un mese in pericolo di vita sono stati trasportati a Venezia, Torino e Roma.

Tre interventi sanitari d’urgenza effettuati oggi, 22 giugno, dai velivoli dell'Aeronautica Militare sulle tratte Cagliari-Venezia, Alghero-Torino e Alghero-Ciampino.

Il primo volo è stato effettuato in mattinata, a favore di una donna di 79 anni che necessitava di essere trasferita d'urgenza da Cagliari al Policlinico Universitario di Padova. Il trasporto, richiesto dalla Prefettura di Cagliari, è stato operato con un Falcon 50 del 31° Stormo, uno dei velivoli della Forza Armata sempre pronti, 24 ore su 24,  a decollare con equipaggi specializzati a bordo per questo genere di esigenze.

Terminato il primo trasporto il Falcon 50, a seguito di una seconda segnalazione sopraggiunta dalla Sala Situazione di Vertice del Comando della Squadra Aerea, è nuovamente intervenuto dirigendosi, questa volta, ad Alghero. Qui un piccolo paziente di un mese in imminente pericolo di vita e l’equipe medica lo attendevano per essere trasportati con urgenza all’Ospedale Bambino Gesù di Roma.

leggi di più

Gemellaggio tra 46^ Brigata Aerea e Wefly Team

Si è svolto Il 15 giugno, a Pisa, il gemellaggio tra la 46ª Brigata Aerea e il WeFly! Team, l’unica pattuglia aerea al mondo in cui due dei tre piloti sono disabili; l’evento si è svolto alla presenza di numerosi alunni delle scuole dell’infanzia e delle associazioni di volontariato del territorio che, a vario titolo, si occupano quotidianamente di disabilità.

Il Comandante della 46ª Brigata Aerea, Generale di Brigata Aerea Girolamo Iadicicco, ha accolto il leader del WeFly! Team, Alessandro Paleri, e gli altri piloti del Team, Marco Cherubini ed Erik Kustacher subito dopo l’atterraggio dei tre ultraleggeri, che, “accompagnati” da un velivolo da trasporto C27J della Brigata, dopo uno spettacolare sorvolo, sono giunti presso la zona aperta al pubblico. “E’ un giorno di festa e siamo contenti che il gemellaggio sia avvenuto alla presenza delle scuole – ha sottolineato il Generale Iadicicco. Voglio ringraziare tutte le associazioni di volontariato che hanno partecipato oggi. Ogni occasione di apertura della Base è per noi preziosa”.

leggi di più

Airbus Helicopters delivers first H145s to Rega

 Donauwörth, 21 June 2018 – Airbus Helicopters has delivered the first two of a total of six H145 helicopters to Swiss Air-Rescue Rega. These will replace Rega’s existing fleet of

EC145 helicopters, which will be phased out by mid-2019. The first H145 helicopter is expected to be deployed at the Bern base in October.

Over a period of 15 years, the six EC145s have proven  hemselves to be reliable and versatile rescue helicopters, providing airborne medical assistance to around 60,000 patients to date. Thanks in part to these positive experiences, Rega is now opting for the H145, the successor to the EC145. “The H145 represents a continuation of our success story and

ensures that we can continue to provide our patients with reliable and professional help in the years to come,” said Ernst Kohler, CEO of Rega.

“We are proud that such an internationally renowned operator as Rega has placed its trust in our H145 family over such a long period of time,” said Wolfgang Schoder, CEO of Airbus Helicopters Deutschland.

The H145 is the market leader for police and rescue missions with a combined fleet of over 200 helicopters worldwide, which have jointly accumulated more than 100,000 flight hours.

The agile H145 is particularly well suited for special intensive care transports thanks to its spacious cabin and a maximum take-off weight of 3.7 tons. The helicopters are equipped with the Helionix digital avionics suite, providing user-friendly flight data management and a high-performance 4-axis autopilot, which considerably reduces pilot workload during missions. Its particularly low acoustic footprint makes the H145 the quietest helicopter in its class.

 

Press release by Airbus Helicopters 

leggi di più

Terracina: conclusa oggi l'operazione di AMI per il recupero dei resti dell'Eurofighter

Operazione dedicata al recupero dal fondale marino di Terracina dei resti del velivolo del Reparto SperimentaleVolo dell’AM precipitato in mare lo scorso 24 settembre. 

Con il ripiegamento dell'ultimo modulo logistico dal molo di Terracina, si è conclusa oggi l'operazione dell'Aeronautica Militare dedicata alla rimozione dal fondale marino dei resti dell'Eurofighter che lo scorso 24 settembre è tragicamente precipitato in mare nella fase finale del programma di volo durante la manifestazione aerea.

Una cellula specializzata di intervento in ambiente marino dell'Aeronautica Militare ha operato al fianco dei rappresentanti del Ministero dell'Ambiente, della Regione Lazio, dell'ARPA, delle altre Forze Armate e Corpi Armati dello Stato nonchè con quelli del Comune di Terracina.

Le attività di recupero in mare sono state condotte dal personale del 15° Stormo e 17° Stormo "Incursori" con sommozzatori altamente specializzati che hanno operato su fondali variabili dai 25 ai 30 metri effettuando oltre 550 immersioni in circa 80 giorni effettivi di lavoro. Le condizioni meteorologiche e quelle del mare, talvolta proibitive, hanno spesso rallentato le operazioni dei sommozzatori che sono iniziate lo scorso 8 gennaio e si sono concluse il 31 maggio.

Il supporto operativo e logistico è stato assicurato con personale e mezzi del 3° Stormo, del 16° Stormo "Fucilieri dell'Aria", del 70° Stormo, del 2° e 3° Reparto Genio AM e della 4ª Brigata Telecomunicazioni e Sistemi per la Difesa Aerea e l'Assistenza al Volo.

Il 1° Reparto Manutenzione Velivoli ha provveduto a catalogare presso l'aeroporto militare di Latina tutti i reperti recuperati dal fondale che rimangono a disposizione degli organi inquirenti.

 

Press release by Aeronautica Militare, Ufficio Generale del Capo di Stato Maggiore, 2° Ufficio “Pubblica Informazione - Relazioni con i media giornalistici”

leggi di più

Volotea festeggia a Venezia i 18 milioni di passeggeri trasportati

Per festeggiare il traguardo, Volotea ha ideato una speciale promo della durata di 48 ore con voli acquistabili a partire da 18 euro.

Mariaelena Zanocco, trevigiana doc, è stata premiata con un anno di voli gratis in tutto il network Volotea. 

Venezia, 14 giugno 2018 – Volotea, la compagnia aerea che collega medie e piccole destinazioni in Europa basata a Venezia, ha celebrato oggi presso il Marco Polo il traguardo dei 18 milioni di passeggeri trasportati a livello internazionale.

Per festeggiare questo importante risultato, Volotea ha ideato una speciale promo con voli acquistabili a partire da 18 euro. La promozione è disponibile sino alla mezzanotte del 15 giugno per volare verso oltre 80 destinazioni entro settembre 2018. La fortunata passeggera, Mariaelena Zanocco, è stata accolta all’aeroporto veneziano da Valeria Rebasti, Commercial Country Manager Italy & Southeastern Europe di Volotea e Camillo Bozzolo, Direttore Commerciale Aviation del Gruppo SAVE. Mariaelena, trevigiana doc, ha ricevuto un premio davvero speciale: un anno di voli gratis per due persone in tutto il network Volotea. 

leggi di più

Quinto elicottero H-135 consegnato per addestramento al Bundeswehr

Airbus Helicopters ha consegnato il quinto ed ultimo elicottero H-135 che verrà utilizzato dalle forze armate tedesche a Bückeburg per addestrare i piloti. 

Questi cinque H-135 si aggiungono agli altri 14 della famiglia H-135, che sono in servizio per la formazione presso la Bundeswehr dal 2000, dove hanno accumulato più di 100.000 ore di volo.

Il bimotore H-135 è utilizzato dalle forze militari di tutto il mondo per addestrare il proprio personale.

Tra gli utilizzatori, le forze armate di Gran Bretagna, Svizzera, Portogallo e Australia.

In totale, oltre 1.300 elicotteri della famiglia H135 sono stati consegnati ai clienti di tutto il mondo, con oltre 4,5 milioni di ore di volo.

Oltre alla formazione, l'H-135 svolge una vasta gamma di missioni tra cui Emergency Medical Services (EMS), forze dell'ordine, trasporto aziendale e manutenzione di parchi eolici offshore.

 

Press release by Airbus Helicopters

leggi di più

A Sigonella cerimonia dell’alzabandiera con dedica alla Marina Militare

L’evento per sottolineare la perfetta integrazione e simbiosi degli equipaggi di volo di Aeronautica e Marina che caratterizza dal 1965 il 41° Stormo.

Il giorno 12 giugno 2018, ha avuto luogo sul piazzale Bandiera dell’Aeroporto dell’Aeronautica Militare (AM) di Sigonella una solenne alzabandiera dedicata a tutti i militari della Marina Militare (MM) in forza al 41° Stormo.

L’evento, voluto dal Comandante del 41° Stormo e dell’Aeroporto di Sigonella, Colonnello Pilota Francesco Frare, proprio in occasione della “Giornata della Marina” che ricorre il 10 giugno di ogni anno, si è svolto alla presenza di tutto il personale degli Enti insistenti sul sedime Siciliano tra cui quello Marina Militare del 41° Stormo.

Infatti, gli equipaggi del P-72A del 41° Stormo sono formati da ufficiali piloti e sottufficiali operatori di bordo che appartengono all’AM e alla MM. La caratteristica tipica rappresenta dal 1965 un esempio di sinergia e cooperazione interforze ben collaudato ed efficiente che si pone in netto anticipo rispetto al forte sviluppo interforze dello strumento militare caratteristico di questi ultimi anni. Per questo motivo, a seguito dell’istituzione nel 1957 dell’Aviazione Antisommergibile, il 41° Stormo mantiene una veste tipicamente interforze attraverso un connubio tra due Componenti (AM e MM) perfettamente integrate, che nei 45 anni di storia dell’Atlantic, e prima ancora con i velivoli “Grumman”, ha dato risultati eccellenti. 

leggi di più

L’Ispettorato per la sicurezza del volo in visita a Sigonella  

La Delegazione proveniente da Roma e guidata dal Generale Agrusti ha approfondito le realtà e le attività legate alla sicurezza volo nell’Aeroporto siciliano. 

Dal 28 al 30 maggio 2018, il 41° Stormo e l’Aeroporto dell’Aeronautica Militare (AM) di Sigonella sono stati interessati alla visita di un team dell’Ispettorato per la Sicurezza del Volo (SV) dell’AM guidato dall’Ispettore Generale di Brigata Aerea Antonio Agrusti.

Contestuale la presenza a Sigonella anche dell’Ispettore dell’Aviazione per la Marina, Generale di Brigata Aerea Amedeo Magnani, da cui dipende gerarchicamente lo Stormo, e di due ex Ispettori ora in congedo, i Generali Luca Valeriani e Germano Quattrociocchi.

A ricevere la delegazione proveniente da Roma, il Comandante del 41° Stormo e dell’Aeroporto di Sigonella, Colonnello Pilota Francesco Frare. 

leggi di più

Il 41° Stormo e l’Aeroporto di Sigonella si dedicano ai percorsi di alternanza scuola lavoro  

 Studenti provenienti da Gela e la Milazzo a contatto con le realtà quotidiane dell’Aeronautica Militare.

Il mese di maggio 2018 è stato dedicato dal 41° Stormo e dall’Aeroporto dell’Aeronautica Militare (AM) di Sigonella al percorso formativo nell'ambito dell'alternanza scuola-lavoro che ha visto come protagonisti gli studenti frequentatori dell’Istituto Istruzione Secondaria Superiore “E.Majorana” di Gela (CL) e dell’Istituto Tecnico Tecnologico “E.Majorana” di Milazzo (ME).

Nel recepire appieno lo spirito della normativa nazionale e la collaborazione consolidata negli anni tra il Ministero della Difesa e quello dell'Istruzione dell'Università e della Ricerca (MIUR), l’iniziativa ha avuto l'obiettivo di diffondere la cultura aeronautica tra i giovani, consentendo loro di fare esperienze formative significative anche nell'ottica dell'orientamento professionale extra-scolastico, toccando con mano le dinamiche organizzative dell’AM per conoscere meglio una realtà sempre al servizio del cittadino, ventiquattro ore su ventiquattro, senza soluzione di continuità. 

leggi di più

L’ Air show di Bellaria Igea Marina in diretta RAI

Grande successo di pubblico per la manifestazione aerea sul litorale romagnolo chiusa dalle Frecce Tricolori

Domenica 3 Giugno si è svolta la manifestazione aerea di Bellaria Igea Marina che ha visto numerosi velivoli civili e militari dare vita a più di tre ore di esibizioni acrobatiche.

All'evento era presente, insieme al Sindaco di Bellaria Igea Marina, Enzo Ceccarelli, il Prefetto di Rimini, Dott.ssa Gabriella Tremonti, il Sottocapo di Stato Maggiore dell'Aeronautica Militare, Generale di Squadra Settimo Caputo  e numerose Autorità civili e militari.

La RAI ha seguito l'evento con una diretta televisiva emozionante che ha catturato i passaggi più significativi, dando la possibilità ad un numerosissimo pubblico da casa di ammirare le spettacolari evoluzioni. Gli ascolti televisivi hanno registrato percentuali di ascolto lusinghiere con uno share medio di oltre un milione e duecentomila spettatori.

leggi di più

Incidente in Trentino. Inchiesta ANSV

L' Agenzia nazionale per la sicurezza del volo (ANSV) ha aperto un'inchiesta di sicurezza sull'incidente occorso oggi 2 giugno, presso il Monte Croce in Trentino, all’aeromobile Cessna C152 marche di identificazione I-SVFG, provocando il decesso di uno dei due occupanti.

Il velivolo, impegnato in un volo didattico, era decollato dall’aeroporto di Bolzano.

Un investigatore dell’Agenzia si sta portando sul sito dell’evento per svolgere un sopralluogo operativo

 

Fonte ANSV

leggi di più

Il 41° Stormo di Sigonella prende parte alla “Mare Aperto 2018”

La stessa base siciliana ha supportato gli assetti stranieri di Francia e USA impiegati nella medesima esercitazione.

Nel periodo dal 8 al 18 maggio 2018, il 41° Stormo dell’Aeronautica Militare (AM) di Sigonella, con gli equipaggi di volo a bordo del velivolo P-72A, ha preso parte, con diverse sortite nel mediterraneo, all’esercitazione “Mare Aperto 18-1” (MA-18), principale attività addestrativa avanzata della Marina Militare (MM), dalle connotazioni spiccatamente joint/combined ed interagency.

Inoltre, l’AM ha supportato le complesse attività anche con il velivolo CAEW (Comformal Airborne Early Warning) di Pratica di Mare e con un ufficiale MM del 41° Stormo che ha fatto parte del maritime air operation center dell’esercitazione.

A Sigonella - Aeroporto comunque sempre pronto a fornire supporto sia ad attività addestrative che reali - sono stati rischierati altri assetti impegnati nell’esercitazione. In particolare, la Francia con un Atlantic II e la locale Naval Air Station U.S.Navy con velivoli P-8. 

leggi di più

Consegnato al Ministero della Difesa UK il primo elicottero AW101 Commando Merlin

L’evento è stato annunciato dal Ministro per gli approvvigiomenti della Difesa presso la base navale di Yeovilton.

10 dei complessivi 25 elicotteri saranno consegnati da Leonardo entro la fine dell’anno nell’ambito della seconda fase del programma di modifica e ammodernamento denominato Merlin Life Sustainment Programme (MLSP).

L’AW101 Commando Merlin Mk4 consente di accrescere le capacità operative del Commando Helicopter Force britannico e condivide con i Merlin Mk2 diverse soluzioni e il cockpit, assicurando in tal modo notevoli benefici nella gestione della flotta di AW101.  

leggi di più

L’AVES conclude la CAEX I 2018

I reparti dell’Aviazione dell’Esercito si addestrano nella Complex Aviation Exercise 2018.

“CAEX I 2018”: verificate le capacità operative delle unità aeromobili dell’Aviazione dell’Esercito

Ieri, alla presenza del Capo di Stato Maggiore dell'Esercito, Generale di Corpo d'Armata Salvatore Farina, i reparti dell'Aviazione dell'Esercito, insieme alle unità di fanteria, hanno partecipato all'esercitazione CAEX I 2018 (Complex Aviation Exercise).

L'attività, svolta nella zona addestrativa di Monte Romano e diretta dal Comandante dell'Aviazione dell'Esercito, Generale di Brigata Paolo Riccò, ha previsto l'impiego di tutti gli assetti esercitati nella condotta di un attacco contro gruppi di insurgent.

leggi di più

Il 41° Stormo di Sigonella partecipa alla “Joint Stars 2018”

Un assetto con personale e velivolo P-72A si rischiera presso l’Aeroporto Sardo di Decimomannu.

Nel periodo dal 7 al 18 maggio 2018, un assetto del 41° Stormo dell’Aeronautica Militare (AM) di Sigonella, con personale specialista ed operatori di volo a bordo del velivolo P-72A, si è rischierato presso l’aeroporto militare di Decimomannu, in Sardegna, per prendere parte all’esercitazione interforze Joint Stars 2018 (JS18).

Per il 41° Stormo la JS18 ha rappresentato la prima esercitazione in scenari differenti da quanto previsto dalla regolare attività MPA (sorveglianza marittima) in quanto il P-72A, grazie anche alla suite di sensore di cui è dotato, è stato impiegato in ambiente Joint principalmente nell'ambito delle missioni JPR (Joint Personal Recovery) con funzioni OSC (On Scene Commander) e AMC (Air Mission Coordinator).

Si tratta dell’attività addestrativa di maggiore rilevanza nazionale organizzata e gestita direttamente dallo Stato Maggiore della Difesa, per il tramite del suo “braccio operativo” ovvero il Comando Operativo di Vertice Interforze (COI), alla quale hanno partecipato oltre 2000 militari, più di 25 tra velivoli ed elicotteri, decine di mezzi terrestri, navali ed anfibi. Inoltre, da Sigonella - Aeroporto comunque pronto a fornire il supporto richiesto dalla JS18 - son intervenuti anche diversi assetti della locale Naval Air Station U.S.Navy, con velivoli P-8 e V-22 Osprey. 

leggi di più

50.000 ore di volo per i Typhoon del 4° Stormo

Una nuova pagina di storia scritta dagli uomini e dalle donne dello Stormo del “Cavallino rampante”.

Tappa storica per il 4° Stormo che ha festeggiato recentemente il raggiungimento delle 50000 ore di volo sul velivolo Eurofighter. Il Typhoon è in dotazione al Reparto dal 2004 ed è stato introdotto per rispondere alle esigenze di sicurezza dello spazio aereo nazionale.

Le 50.000 ore comprendono ore di volo addestrative e operative sul territorio nazionale e all’estero, nelle operazioni fuori dai confini nazionali, nell’ambito delle missioni NATO di Air Policing e nelle esercitazioni interforze, effettuate dai piloti del IX Gruppo Caccia e 20° Gruppo Volo .

A queste, si aggiungono quelle effettuate nel servizio d’allarme, garantito dal 4° Stormo 24 ore su 24 e 365 giorni all’anno, senza soluzione di continuità.

Quattordici anni di intensa attività per gli uomini e le donne del “Quarto”, anni caratterizzati da  professionalità, impegno e dedizione al lavoro  di quanti,  quotidianamente, concorrono a generare l’attività di volo e che hanno consentito il raggiungimento di questa importante tappa per l’Aeronautica Militare. 

Il compito istituzionale del 4° Stormo è “Assicurare la difesa aerea dell’area d'interesse nazionale, concorrendo al controllo, sin dal tempo di pace, dello spazio aereo relativo ed effettuare operazioni di difesa aerea nelle aree assegnate, nel quadro della partecipazione a operazioni internazionali di prevenzione e gestione della crisi”.

Nello specifico il Reparto è impegnato nel Servizio di allarme, 365 giorni all'anno, 24 ore al giorno, attraverso l'impiego del velivolo Eurofighter.

Il 4° Stormo si occupa inoltre di assicurare la conversione operativa dei piloti della Forza Armata da impiegare nella linea EF2000.

 

Press release by Aeronautica Militare, 4° STORMO – Grosseto, Ten. Orsola Santoro

leggi di più

Joint Stars 2018: A Decimomannu concluso l’observation day

L'esercitazione interforze Joint Stars 2018 mira a massimizzare il valore addestrativo per garantire l'interoperabilità e l'integrazione tra le Forze Armate

Lunedì 14 maggio si è tenuto presso l'aeroporto militare di Decimomannu (Ca), Main Operating Base dell'esercitazione Joint Stars 2018, l'observation day ovvero una giornata dedicata ai Liaison Officer stranieri dello Stato Maggiore della Difesa, ad alcuni dirigenti dell'ENAV ed ai rappresentanti di tutte le articolazioni operative e logistiche delle Forze Armate che hanno contribuito a tutto il processo di pianificazione della più importante esercitazione interforze del 2018. La presenza di personale straniero rappresenta, inoltre, un'occasione per promuovere ed estendere la partecipazione alle edizioni future di assetti ed unità delle Forze Armate di altri Paesi. 

leggi di più

Aeronautica Militare: Incidente sul lavoro ad un sottufficiale a Gioia del Colle. Aggiornamento.

INCIDENTE SUL LAVORO A GIOIA DEL COLLE: IL CORDOGLIO DEL CAPO DI STATO MAGGIORE DELL’AERONAUTICA MILITARE

 

Il Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare, Generale di Squadra Aerea Enzo Vecciarelli, addolorato esprime il proprio profondo cordoglio per la morte del 1° Maresciallo Antonio Carbone, avvenuta questa mattina a seguito di un grave incidente sul lavoro occorso nella Base di Gioia del Colle. Gli uomini e le donne della Forza Armata si stringono uniti e commossi ai familiari del collega scomparso.

 

Press release by Aeronautica Militare, Ufficio Generale del Capo di Stato Maggiore , 2°Ufficio “Pubblica Informazione - Relazioni con i media giornalistici”

leggi di più

Aeronautica Militare: Incidente sul lavoro ad un sottufficiale a Gioia del Colle

Aeronautica Militare: Grave incidente sul lavoro occorso ad un sottufficiale durante l'espletamento del servizio.

 

Press release by Aeronautica Militare, Ufficio Generale del Capo di Stato Maggiore , 2°Ufficio “Pubblica Informazione - Relazioni con i media giornalistici”

 

 

(Ndr) al momento non ci sono altri aggiornamenti.

 

Ne daremo notizia non appena ricevuti.

leggi di più

Inizia la Mare Aperto 2018

È iniziata la Mare Aperto 18-1, principale attività addestrativa avanzata della Marina Militare, interforze, internazionale e interagenzia.

L’esercitazione, che durerà fino al prossimo 18 maggio, sarà a difficoltà crescente, basata su uno scenario a gioco libero e ad elevata connotazione realistica, al fine di stimolare il processo di pianificazione dei Comandanti in mare in relazione alle missioni assegnate ed alle istruzioni delle rispettive catene di comando e controllo.

La Mare Aperto svilupperà attività addestrative nelle forme di lotta convenzionale (antiaerea, antinave e antisommergibile), nelle Maritime Interdiction Operations (operazioni di embargo, controllo del traffico mercantile, compilazione Maritime Situational Awarenes, ecc.), nel Maritime Capacity Building, nelle attività anti-inquinamento e CIMIC, nelle attività anfibie, idrografica e cacciamine e nel campo della cyber defence. 

leggi di più

Sigonella supporta trasvolata della Japan Maritime self-defence force.

Sigonella supporta trasvolata della Japan Maritime self-defence force.

L’Aeroporto Siciliano una delle tappe mondiali per far conoscere il pattugliatore marittimo P-1 Nipponico. 

Nel periodo dal 21 al 22 aprile e dal 2 al 3 maggio 2018, l’Aeroporto di Sigonella ha ospitato e supportato un rischieramento di personale proveniente dal Giapponese e giunto nella base siciliana dell’Aeronautica Militare (AM) a bordo di due velivoli P-1 Maritime Patrol Aircrafts (MPA) della Japan Maritime Self-Defence Force.

Quella in Sicilia è stata una delle tappe mondiali che il governo Giapponese ha scelto per la navigazione del globo terrestre verso est per testare le potenzialità e far conoscere il loro pattugliatore marittimo P-1. Analogo rischieramento era già stato effettuato nel mese di luglio 2015.

A Sigonella i militari Giapponesi hanno usufruito di supporto ed assistenza per i servizi necessari affinchè i due velivoli P-1 in transito proseguissero la loro navigazione per le mete successive.

Dopo la visita al velivolo Nipponico, il personale straniero è stato saluto dall’Ispettore dell’Aviazione per la Marina, Generale di Brigata Aerea Amedeo MAGNANI, e dal Comandante del 41° Stormo e dell’Aeroporto di Sigonella, Colonnello Pilota Francesco FRARE.

Prima di lasciare Sigonella, il Comandante della spedizione Giapponese, Capitano di Fregata Masahide ITO, ha tenuto a ringraziare per l’accoglienza e l’ospitalità ricevute in Italia e in particolare dal personale dell’AM. 

leggi di più

Marina Militare, Nave Alpino continua la ricerca dei velisti dispersi

Nell’immagine l’Ammiraglio di squadra Donato Marzano in videoconferenza dal Cavour con il Capitano di Fregata Davide Da Pozzo, comandante dell’unità Alpino (immagine The Aviation)
Nell’immagine l’Ammiraglio di squadra Donato Marzano in videoconferenza dal Cavour con il Capitano di Fregata Davide Da Pozzo, comandante dell’unità Alpino (immagine The Aviation)

La Fregata Multi Missione (FREMM) della Marina Militare ha trasferito la responsabilità del coordinamento delle ricerche nell'area di operazione a una nave portoghese.

Continua senza sosta la ricerca dei due velisti dispersi nell'oceano Atlantico tra le Azzorre e l'Europa con Nave Alpino, la FREMM comandata dal Capitano di Fregata Davide Da Pozzo.

L'attività di nave Alpino è iniziata ieri intorno alle 09.00 con l'arrivo dell'Unità nell'area area di operazione definita dalle autorità portoghesi responsabili delle operazioni di ricerca e soccorso sulla base dei dati meteomarini della zona e la posizione del segnale dell'Emergency Position Indicating Radio Beacon (EPIRB).

Per l'attività di ricerca nave Alpino si avvale dei più moderni sistemi di sorveglianza in dotazione sia all'unita sia all'elicottero SH90 imbarcato. L'area già perlustrata è pari a più di 1600 miglia quadrate (pari a circa tutta la Valle d'Aosta)  nonostante le condizioni meteorologiche non ottimali con presenza di  onde di circa 2 metri (mare 4) e vento proveniente dai settori settentrionali.

Il pattugliamento, già svolto anche con oltre 12 ore di volo di elicottero SH90, continua, come anticipato, anche nella giornata odierna su un'area ulteriormente allargata dalle autorità portoghesi fino a oltre 100 miglia nautiche dalla posizione dell'EPIRB.

Nella giornata di domani, in funzione dell'autonomia logistica residua, nave Alpino riprenderà l'attività programmata.

 

Press release by Marina Militare 

leggi di più

Conclusa la missione NATO in Estonia di enchanced Air Policing "Baltic Eagle"

Con una solenne cerimonia svolta nella base militare di Ämari, in Estonia, si è conclusa ufficialmente, dopo quattro mesi, la missione “Baltic Eagle”, che ha visto uomini e donne della Task Force Air (TFA) 36° Stormo  dell’Aeronautica Militare operare per garantire la difesa dello spazio aereo baltico, nell’ambito delle attività di Enhanced Air Policing della NATO.

A presenziare alla solenne cerimonia, che ha visto il contingente italiano, su velivoli Eurofighter Typhoon, passare il testimone al contingente dell’Aeronautica francese, su velivoli Mirage, il Ministro della Difesa dell’Estonia, Jüri Luik, oltre all’Ambasciatore Italiano in Estonia, Filippo Formica, all’Air Defence Commander francese, Generale Gal Zimmerman, ed al Brigadier General Dimopoulos in rappresentanza della NATO.

La Difesa italiana era rappresentata dal Generale D.A. Nicola Lanza de Cristoforis, Vice Comandante del Comando Operativo di Vertice Interforze, che, collegandosi alle parole espresse dal Ministro della Difesa Estone, ha ringraziato il personale della TFA per l’ottimo lavoro svolto, sottolineando il grande impegno dell’Italia a tutela della sicurezza dell’Alleanza e rimarcando l’elevato numero di attività addestrative multinazionali condotte durante tale periodo di impiego operativo. È stato dato giusto rilievo anche al fatto che per ben quattordici volte gli aerei italiani si sono levati in volo in modalità “scramble” per intercettare, identificare e accompagnare fuori dallo spazio aereo dell’Alleanza velivoli che impegnavano lo spazio aereo estone senza le necessarie autorizzazioni, ovvero senza seguire le previste procedure di identificazione.

leggi di più

Da Sigonella doni e sorrisi ai bambini della pediatria del Policlinico di Catania

I Piloti e gli operatori dell’88 Gruppo Volo del 41° Stormo visitano i bambini dell’ospedale siciliano

 

Lunedì 30 aprile 2018, i Piloti e gli operatori di volo dell’88° Gruppo del 41° Stormo dell’Aeronautica Militare (AM) di Sigonella, hanno organizzato un'iniziativa benefica a favore dei piccoli pazienti dei reparti pediatrici dell’Azienda Ospedaliero - Universitaria "Policlinico - Vittorio Emanuele” di Catania.

La delegazione, partita da Sigonella carica di gadget della Forza Armata e di confezioni di giocattoli vari, è stata ricevuta dalla d/ssa Reitano, una responsabile della direzione dell'ospedale catanese, che ha condotto i militari presso i reparti di oncoematologia pediatrica della d/ssa Russo, di broncopneumologia pediatrica della dott Leonardi e di Pediatria generale del d/ssa Fiumara.

Circa 50 tra bambini e ragazzi, degenti per le varie tipologie di malattie correlate, sono stati raggiunti con l’obiettivo di regalare loro almeno un sorriso e qualche dono o gadget, tentando di far trascorrere loro una giornata diversa dalle solite.

leggi di più

Airbus Helicopters delivers 200th H145 helicopter to Norsk Luftambulanse

Donauwörth, 2 May 2018 – Last week, Airbus Helicopters delivered the 200th H145 to Norsk Luftambulanse (NOLAS).

The Air Rescue Operator will use the helicopter for Helicopter

Emergency Medical Services (HEMS) in Norway.

The 200th H145 is the final H145 delivered to NOLAS under its current order, bringing the operator’s Airbus fleet to a total of eight H145s and seven H135s, all dedicated to delivering HEMS from bases across Norway. This fleet renewal will equip NOLAS to be the only air ambulance operator worldwide to operate a 100% Helionix-equipped mixed fleet of H135s and H145s, ahead of commencing operations on 1st June as Norway’s national HEMS operator.

The global H145 fleet has achieved more than 100,000 flight hours since entry into service in 2015, with Babcock being the largest global H145 operator. This customer has a global fleet

of 31 H145s in service, operating in HEMS and police missions. G-SASS, an H145 operated by Babcock for Scottish Ambulance Service, is the global H145 fleet leader with more than 2,500 flight hours.

leggi di più