Aviation news

Il Comandante Logistico in volo con il pattugliatore P-72A del 41° Stormo di Sigonella

L’attività allo scopo di verificare le potenzialità del velivolo impiegato nell’attività di sorveglianza marittima e in scenari Joint.

Lunedì 13 agosto 2018, il Comandante Logistico dell'Aeronautica Militare (AM), Generale di Squadra Aerea Giovanni Fantuzzi, ha preso parte ad una missione di volo a bordo del pattugliatore marittimo P-72A del 41° Stormo di Sigonella.

Scopo dell’attività addestrativa quello di verificare in particolare le potenzialità del nuovo sistema d’arma del 41° Stormo che, dotato di sofisticati dispositivi ed un’avanzata suite di sensori, oltre alla regolare attività MPA (sorveglianza marittima), può essere impiegato in scenari differenti - in ambiente Joint - principalmente nell'ambito delle missioni JPR (Joint Personal Recovery) con funzioni OSC (On Scene Commander) e AMC (Air Mission Coordinator).

A conclusione dell’attività, il Generale Fantuzzi si è complimentato con l’intero equipaggio del P72, formato - peculiarità unica nelle Forze Armate - da personale AM e MM, per l’impegno e la professionalità evidenziate, sottolineando che gli sforzi e gli elevati standard di capacità operativa percepite durante l’attività sono espressioni di una grande vitalità e di un eccezionale senso di condivisione dei valori fondanti delle Forze Armate.

leggi di più

ANSV: Incidente in provincia di Treviso

Saranno effettuati oggi, a Cimadolmo (TV), gli accertamenti del caso da parte di un investigatore dell’Agenzia nazionale per la sicurezza del volo (ANSV) sul luogo in cui ieri pomeriggio, 15 agosto, è occorso un incidente al velivolo Piper PA-18 marche I-NENA. Decedute le due persone a bordo; l’aeromobile è andato completamente distrutto a seguito di un incendio.

 

Press release by ANSV

leggi di più

Decollo rapido per i caccia intercettori della Difesa Aerea Nazionale

Nel primo pomeriggio di oggi i velivoli da caccia F-2000 Eurofighter dell'Aeronautica Militare, in servizio di allarme per la difesa dello spazio aereo nazionale, hanno compiuto un intervento su ordine di decollo immediato (in gergo tecnico detto"scramble") per intercettare e controllare un velivolo civile che aveva perso il contatto radio con gli enti del traffico aereo.

Poco prima delle 13.00 due F-2000 Eurofighter del 36° Stormo di Gioia del Colle sono decollati per intercettare un velivolo CESSNA 650 di nazionalità francese che era decollato da Parigi edera diretto in Grecia.

Dopo pochi minuti dal decollo, i due caccia intercettori hanno raggiunto l'aereo francese. Dopo aver accertato visivamente che non ci fossero condizioni di emergenza, i due F-2000 hanno comunque scortato il velivolo fino al confine dello spazio aereo nazionale e successivamente hanno fatto rientrato alla base di Gioia del Colle.

leggi di più

HH-139 dell'Aeronautica Militare ritrova disperso sull'altopiano di Asiago

L'attività di ricerca si è conclusa positivamente grazie alla sinergia con il CNSAS.

Domenica 5 agosto, un elicottero HH-139 dell'83° Gruppo CSAR (Combat Search and Rescue) del 15° Stormo dell'Aeronautica Militare di Cervia (RA) è decollato per le ricerca di un uomo di 51 anni disperso sull’altopiano di Asiago (VI).

Ricevuto l'ordine dalla salao perativa del Comando Operazioni Aeree (COA) di Poggio Renatico (FE),responsabile di attivare il servizio di ricerca e soccorso dell’Aeronautica Militare, a seguito della richiesta pervenuta dal CNSAS (Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico) del Veneto, l'elicottero è decollato alle ore09:20 circa per raggiungere il rifugio “Val Formica” sull’altopiano di Asiago dove ha imbarcato alcuni operatori del CNSAS per una ricerca congiunta del disperso. 

leggi di più

Sigonella: l’Aeronautica Militare di addestra per la sopravvivenza in mare

Nell’attività impegnati il personale navigante del 41° Stormo e dell’82° Centro CSAR di Trapani.

Lunedì 30 luglio 2018, l’Aeronautica Militare (AM) ha effettuato nella zona antistante il Centro di Sopravvivenza a mare AM di Catania un’esercitazione di ricerca e soccorso (SAR) con recupero naufraghi in mare aperto.

Organizzata dall’Ufficio Sicurezza Volo dell’Aeroporto di Sigonella con l’ausilio della Capitaneria di Porto - Guardia Costiera di Catania, l’attività è stata effettuata allo scopo di addestrare il personale navigante e gli equipaggi fissi di volo del velivolo P-72A del 41° Stormo con l’intervento degli aerosoccorritori e l’impiego di un elicottero HH 139A del 82° Centro Combat Search and Rescue (C.S.A.R.) di Trapani.

Dopo il briefing teorico degli istruttori e degli aerosoccorritori, il personale facente parte di equipaggio del P-72A è stato è stato condotto nella zona di mare precedentemente individuata dove, a seguito di un incidente di volo simulato, con l’ausilio dell’equipaggiamento di salvataggio in dotazione (giubbetto, zattera gonfiabile e altri), ha effettuato delle prove di acquaticità e consolidato le tecniche di sopravvivenza in ambiente marino ostile. 

leggi di più

Firmato l’accordo tra Aersud Elicotteri e il Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS) per sviluppo e sicurezza dell’elisoccorso

Il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS) e l’azienda italiana Aersud Elicotteri hanno siglato oggi un importante accordo di collaborazione finalizzato ad incrementare la sicurezza delle missioni sanitarie e di ricerca e soccorso, con particolare riferimento al miglioramento degli equipaggiamenti di bordo degli elicotteri e all’addestramento del personale. 

L’accordo è stato firmato questa mattina presso l’Aeroporto Caproni di Trento, dove è situata Helicopters Italia, la ditta di manutenzione della storica azienda elicotteristica. L’accordo tra Aersud e il Soccorso Alpino ha l’obiettivo di migliorare ulteriormente l’efficacia complessiva del sistema operativo dell’elisoccorso in ambienti montani e impervi, tramite la condivisione dei rispettivi patrimoni di competenze.  Il Soccorso Alpino fin dagli anni ’70 ha introdotto l’utilizzo dell’elicottero per risolvere i casi più complessi di emergenza tecnico-sanitaria dove l’ambiente è estremo, mentre Aersud Elicotteri, da oltre 40 anni, è presente nel settore elicotteristico italiano e ha maturato una grande esperienza nella specifica attività di elisoccorso, in particolare con mezzi Airbus.  

leggi di più

Velivolo civile senza contatto radio, intervengono i caccia dell'Aeronautica

Solo una temporanea interruzione delle comunicazioni per il velivolo, un Gulfstream danese proveniente dalla Gran Bretagna e diretto in Grecia, che dopo l’intercettazione da parte dei velivoli italiani ha ristabilito le comunicazioni ed ha potuto proseguire sulla rotta prestabilita.

 Partenza immediata per una coppia di caccia dell'Aeronautica Militare per intercettare un velivolo civile che aveva perso le regolari comunicazioni radio con i controllori del traffico aereo durante il sorvolo dello spazio aereo italiano. E’ quanto accaduto oggi, intorno alle ore 14.45, quando due Eurofighter del 36° Stormo di Gioia del Colle, in prontezza per il servizio di sorveglianza dello spazio aereo nazionale, hanno effettuato il decollo su allarme - in gergo tecnico scramble – su ordine del CAOC (Combined Air Operation Center) di Torrejon (Spagna), ente NATO responsabile per la sorveglianza dei cieli nell'area, per intercettare e verificare la natura del problema di un Gulfstream della compagnia danese Execujet in volo da Farnborough a Kerkira (Grecia).  

leggi di più

Anche i droni per le ricerche del ragazzo Olandese scomparso sul Lago di Garda

La Squadra Volo della Protezione Civile dell’ANA (Associazione Nazionale Alpini) di Boscomantico (VR) è impiegata nelle ricerche del ragazzo diciassettenne Olandese che non da notizie di se dalla notte del 19 luglio.

Proseguono massicce le ricerche, con tutti i mezzi possibili, del ragazzo in vacanza con la famiglia sul Lago di Garda.

Oltre alle Squadre di Protezione Civile a piedi, con i veicoli e le unità cinofile, anche i sommozzatori del nucleo VVFF di Venezia e un elicottero sempre del capoluogo veneto.

Vengono battute tutte le zone e per questo si sono impiegati anche i droni per perlustrare i cannetti lungo le coste da Pagengo fin quasi a Peschiera.

A bordo bel motoscafo dei Vigili del fuoco la Squadra Volo di Boscomantico ha eseguito diverse missioni di perlustrazione dall’alto, ma senza esito.

Le ricerche continuano anche oggi. 

leggi di più

Aeronautica: Due caccia di Grosseto hanno intercettato un volo Easyjet che aveva perso i contatti radio

Solo una temporanea interruzione delle comunicazioni per l’Airbus 320 della Easyjet in navigazione da Heraklion (Grecia) a Bordeaux (Francia), che una volta rispristinato il contatto radio ha proseguito sulla rotta prestabilita.

Una coppia di caccia Eurofighter dell’Aeronautica Militare, in prontezza per il servizio di sorveglianza dello spazio aereo nazionale, si sono alzati rapidamente in volo intorno alle ore 13.00 dalla base aerea di Grosseto, sede del 4° Stormo, per intercettare un velivolo Airbus 320 della compagnia Easyjet in volo da Heraklion (Grecia) a Bordeaux (Francia) che aveva temporaneamente perso i contatti radio con gli enti del traffico aereo.

I due caccia sono intervenuti su ordine del CAOC (Combined Air OperationCenter) di Torrejon (Spagna), ente NATO responsabile per la sorveglianza dei cieli nell'area, che ha ordinato il decollo immediato su allarme – in gergo tecnico scramble – per intercettare il velivolo in difficoltà e verificare la natura del problema. 

leggi di più

Aeronautica Militare, scramble per intercettare un aereo che aveva perso il contatto radio

Solo una temporanea interruzione delle comunicazioni per l’Airbus 330 della American Airlines in navigazione da Atene a Philadelphia, che una volta ripristinato il contatto radio ha proseguito sulla rotta prestabilita.

 Una coppia di caccia Eurofighter dell’Aeronautica Militare, in prontezza per il servizio di sorveglianza dello spazio aereo nazionale, si sono alzati rapidamente in volo intorno alle ore 13.00 dalla base aerea di Istrana (TV), sede del 51° Stormo, per intercettare un velivolo Airbus 330 della compagnia American Airlines in volo da Atene a Philadelphia che aveva temporaneamente perso i contatti radio con gli enti del traffico aereo.

 I due caccia sono intervenuti su ordine del CAOC (Combined Air Operation Center) di Torrejon (Spagna), ente NATO responsabile per la sorveglianza dei cieli nell'area, che ha ordinato il decollo immediato su allarme – in gergo tecnico scramble – per intercettare il velivolo in difficoltà e verificare la natura del problema. Dopo pochi minuti dal decollo, i due intercettori hanno stabilito il contatto visivo con il velivolo civile, accertando che quest'ultimo non si trovasse in condizioni di emergenza. Una volta ripristinate le comunicazioni, lo stesso ha continuato sulla rotta prestabilita, mentre i due caccia, cessato l'allarme, sono rientrati alla base.  

leggi di più

5º Reggimento AVES "Rigel", Casarsa della Delizia (PN)

Una serie di immagini realizzate a casa del 5° Reggimento "Rigel " di Casarsa della Delizia durante l'ultima vista.

Per alcune note vi rimandiamo al seguente link dove potrete trovare l'articolo realizzato per Spotters Magazine.

Spotters e-Magazine number 21. Versione Italiana 

leggi di più

Leonardo e Aeronautica Militare lanciano la nuova “International flight training School”

Leonardo e Aeronautica Militare lanciano la nuova

• La collaborazione tra Leonardo e Aeronautica Militare potrà essere ampliata fino a comprendere l’addestramento di piloti di velivoli ad ala fissa, ala rotante e a pilotaggio remoto

• In questo settore Leonardo è il player di riferimento a livello internazionale grazie a velivoli e sistemi che coprono l’intero percorso addestrativo, dalla fase basica con l’ M-345 fino a quella avanzata e pre-operativa con l’M-346

Roma, 17 luglio 2018 – L’amministratore Delegato di Leonardo, Alessandro Profumo, e il Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare, Gen. Enzo Vecciarelli, hanno firmato oggi, all’International Farnborough Air Show di Londra, un accordo di cooperazione per il potenziamento dell’offerta formativa già disponibile presso la scuola di volo dell’Aeronautica Militare del 61° Stormo e la creazione di una nuova realtà che opererà nel settore dell’addestramento di piloti militari, la “International Flight Training School”. 

leggi di più

Chiuso per Flying Legends - Closed for Flying Legends

Siamo a Duxford, se volete seguite i canali social (Facebook, Instagram e Twitter) per gli aggiornamenti di questo fine settimana dal Flying Legends.

 

We are a Duxford, followed via social social (Facebook, Instagram and Twitter) for this weekend's updates from Flying Legends.

leggi di più

Incidente Pakistan Caporal Maggiore Scelto Maurizio Giordano

Incidente Pakistan Caporal Maggiore Scelto Giordano. Il cordoglio del Capo di Stato Maggiore dell'Aeronautica Militare.

Il Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare, Generale di Squadra Aerea Enzo Vecciarelli, profondamente addolorato per la tragica perdita del Caporal Maggiore Scelto dell’Esercito Maurizio Giordano, deceduto mentre stava tentando l’ascensione alla cima del monte Gasherbrum IV in Pakistan,  esprime profondo cordoglio e sentimenti di affettuosa vicinanza a nome dell’Aeronautica Militare e suo personale, alla famiglia del militare, ai colleghi del Reparto e a tutto l’Esercito Italiano.

 

Press release by Aeronautica Militare, Ufficio Generale del Capo di Stato Maggiore, 2° Ufficio “Pubblica Informazione - Relazioni con i media giornalistici” 

 

leggi di più

Gli aerei del Québec si uniscono alla famiglia Airbus

Airbus ha rivelato l'A220 in occasione di una cerimonia presso il suo centro di consegna Henri-Ziegler, vicino a Tolosa. Testati dai dipendenti di Airbus e membri dei media globali, la A220-300 è atterrata direttamente dal dipinto alle 12:25 del mattino, indossando il suo nuovo nome e colori Airbus.

La famiglia A220 comprende due modelli, A220-100 e A220-300, precedentemente C Series di Bombardier Inc. (CS100 e CS300). I velivoli sono completamente ottimizzati per il mercato da 100 a 150 posti e completano perfettamente la già esistente famiglia A320neo di Airbus. 

leggi di più

Aeronautica Militare: attivazione antincendio boschivo in Sicilia

Immagine di repertorio
Immagine di repertorio

Nuovo intervento di un elicottero HH-139A dell'82° Centro C.S.A.R. in servizio di allarme antincendio nella regione siciliana.

Nel pomeriggio di ieri, lunedì 9 luglio, un elicottero HH-139A dell'82° Centro C.S.A.R. (Combat Search and Rescue - Ricerca e Soccorso) è decollato dalla base aerea di Trapani Birgi per spegnere un incendio nella zona di Parchi di Castellammare del Golfo (TP).

L'equipaggio, decollato su ordine del C.O.A. (Comando Operazioni Aeree) di Poggio Renatico (Fe) in coordinamento con il S.O.U.P. (Sala Operativa Unificata Permanente) della Regione Sicilia, dopo aver prelevato acqua per lo spegnimento con l'apposita benna, si è diretto nella zona in fiamme. Le operazioni di spegnimento sono state divise in due fasi, per un totale di oltre 4 ore di volo, 37 sganci ed il rilascio di 25.900 litri di acqua, al termine dei quali l'equipaggio dell'Aeronautica Militare è riuscito a domare l'incendio. 

leggi di più

Aeronautica Militare: Scramble per intercettare velivolo di linea che aveva perso il contatto con gli enti del controllo del traffico aereo

Il velivolo, della compagnia Iberia e diretto da Spalato a Madrid, è stato intercettato da due caccia Eurofighter del 4° Stormo di Grosseto

Una coppia di caccia Eurofighter del 4° Stormo di Grossetto, in servizio di allarme a protezione dello spazio aereo nazionale, hanno intercettato un velivolo A-320 della compagnia spagnola Iberia, sulla tratta Spalato - Madrid, che aveva perso le comunicazioni radio con gli enti del controllo del traffico aereo.

Alle ore 21.00 circa di ieri, giovedì 5 luglio, i due caccia dell'Aeronautica Militare, in servizio di allarme sul territorio nazionale, sono decollati per controllare il velivolo in transito nello spazio aereo italiano. Dopo pochi minuti dal decollo, i due intercettori hanno stabilito il contatto visivo con il velivolo, accertando che quest'ultimo non si trovasse in condizioni di emergenza. Il velivolo spagnolo, ripristinate le comunicazioni, ha continuato sulla rotta prestabilita, mentre i due caccia, cessato l’allarme, sono rientrati alla base. 

leggi di più

Esercitazione DAGA 2018

Per la prima volta, l’Aeronautica Militare ha svolto un’esercitazione per consolidare la capacità di Air Marshall Security Service.

Mercoledì 4 luglio ha avuto luogo presso la 9ª Brigata Aerea di Pratica di Mare (Roma), nelle aree del 14° Stormo, l'esercitazione "Daga 2018".

L'evento, coordinato dal Comando delle Forze di Supporto e Speciali, si è svolto alla presenza del Generale S.A. Fernando Giancotti, Comandante della Squadra Aerea, e del Generale D.A. Gianpaolo Miniscalco, Comandante delle Forze di Supporto e Speciali.

La Daga 2018 riveste carattere di eccezionalità poiché per la prima volta nella storia della Forza Armata è stata sviluppata un'esercitazione integrata delle capacità di Air Marshall Security Service (AMSS) dell'Aeronautica Militare, volta a garantire la sicurezza degli aeromobili, dei relativi equipaggi, del personale e dei materiali trasportati durante le fasi di imbarco, a bordo e nelle fasi di movimento e stazionamento negli aeroporti di destinazione o laddove sia comunque necessario proiettare compagini nazionali, militari o civili.

Hanno preso parte all'esercitazione un velivolo C-27J e relativo equipaggio della 46ª Brigata Aerea di Pisa, alcuni team di Fucilieri dell'Aria del 16° Stormo "Protezione delle Forze" di Martina Franca (Ta) e del 9° Stormo di Grazzanise (Ce), integrati da alcuni binomi del Centro Cinofili A.M. di Grosseto.

In considerazione del carattere inedito dell'evento, la Daga 2018 ha visto inoltre la partecipazione degli operatori del Centro Produzione Audiovisivi di Roma, proprio a ricalcare l'eccezionalità e l'esclusività dell'esercitazione nella capacità Air Marshall Security Service. 

leggi di più

Inconveniente grave ad un ultraleggero avanzato sull’aeroporto di Verona Villafranca

L’Agenzia nazionale per la sicurezza del volo (ANSV) comunica di aver aperto una inchiesta di sicurezza per l’inconveniente grave occorso l’1 luglio 2018 all’ultraleggero avanzato Pioneer 200 marche di identificazione I-6688.

L’aeromobile, decollato con il solo pilota a bordo da Fratte di Montefano (MC) con destinazione l’aeroporto di Verona Boscomantico, atterrava, senza contattare il competente ente ATC (Air Traffic Control) e senza autorizzazione, per cause che saranno accertate, sull’aeroporto di Verona Villafranca.

 

Press release by ANSV

leggi di più

Chinook CH-47D a Villafranca di Verona

Per qualche giorno l’aeroporto di Verona, sede del 3° Stormo, ha ospitato due elicotteri CH-47D del 298th Sq. dell’ Aeronautica Olandese. 

I due grandi velivoli, matricola D-106 e D-661, nome in codice rispettivamente “Porcupine” e “Red October” hanno effettuato missioni di addestramento nel nord-est della nostra regione. 

Questi elicotteri provengono dalla base di Gilze-Rijen, un comune dei Paesi Bassi meridionale che comprende quattro villaggi Rijen, Gilze, Hulten e Moleschot. La base stessa per la sua estensione viene considerata dai locali il quinto villaggio. 

Lo Squadron è stato formato il 1 ° marzo 1950 a Soesterberg dove inizialmente volava con l'ala fissa. In seguito è stato equipaggiato con gli elicotteri H-23B Raven, gli Alouette III e infine, nel 1996 con i nuovi Chinook CH-47D.

Di seguito alcuni scatti durante il decollo di una delle numerose missioni da Villafranca. 

leggi di più

Aeronautica Militare: Progetto alternanza scuola-lavoro

Al 3° e 6° Stormo i ragazzi di vari istituti scolastici sono stati coinvolti in attività teoriche e pratiche, cimentandosi con dinamiche organizzative dell'Aeronautica Militare e attività reali pertinenti con l'indirizzo scolastico

Nel mese di giugno 2018, nell'ambito del progetto di alternanza Scuola-Lavoro, in osservanza alla convenzione nazionale tra il Ministero della Difesa ed il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, alcuni studenti hanno svolto uno "stage" formativo presso il 3° Stormo di Villafranca (VR) ed il 6° Stormo di Ghedi (BS). 

Nello specifico, il 3° Stormo ha accolto, per quattro settimane, i frequentatori dell'Istituto Istruzione Secondaria Superiore "Carlo Anti", "Liceo Medi" di Villafranca e dell'Istituto Tecnico Industriale "Marconi" di Verona. Presso il Comando 6° Stormo di Ghedi invece, ad essere coinvolti nel progetto sono stati tredici alunni di vari istituti scolastici ad indirizzo aeronautico della Regione Lombardia.

leggi di più

Sigonella: il 61° gruppo raggiunge le 1000 ore di volo

Il traguardo è stato raggiunto in meno di un anno da quando il Gruppo è stato ricostituito sul sedime aeroportuale della base siciliana

I velivoli a pilotaggio remoto (APR) "Predator" del 61° Gruppo Volo dell'Aeronautica Militare (AM) hanno recentemente totalizzato le prime 1.000 ore volate da quando, il 10 luglio 2017, il Gruppo è stato ricostituito sull'Aeroporto di Sigonella (CT).

"Le 1.000 ore di volo sono un traguardo importante - ha detto il Comandante del 61° Gruppo - si tratta però solo dell'inizio di quello che è un percorso di crescita che questo Gruppo Volo ha iniziato meno di un anno fa e che, con un processo di miglioramento continuo, porterà ad ulteriori ragguardevoli risultati, nell'ottica di un impiego efficiente ed efficace delle risorse. Nulla di tutto questo sarebbe possibile se non grazie ai miei uomini che, con continua e profonda dedizione, svolgono un ruolo determinante nel raggiungimento degli obiettivi sempre più ambiziosi che la Forza Armata ci richiede".

I Predator sono velivoli che, controllati da una stazione a terra (GCS – Ground Control Station) mediante avanzati data-link e collegamenti satellitari, possono volare a grandi distanze dalla base di partenza, offrendo lunghi tempi di permanenza sulle aree di interesse con nessun rischio per il personale impegnato nella gestione della missione.

leggi di più

Hungary orders 20 H145Ms 

Donauwörth, 29 June 2018 – The Hungarian Ministry of Defence has ordered 20 H145M military helicopters equipped with the innovative HForce weapon management in the frame of the military modernisation programme Zrinyi 2026. Together with the helicopters, Airbus will provide an extensive training and support package. 

“We are honoured to be of service – once more – to the Hungarian Ministry of Defence whom we today welcome as a new customer for our H145M helicopters.  With this new order, we are fostering our excellent and trustful relationship with the Hungarian Armed Forces after their acquisition of two A319 military troop transporters last year. Team Airbus is grateful for the continued trust and confidence that the Hungarian government has placed in our products”, said Tom Enders, Chief Executive Officer of Airbus.   

leggi di più

Aeronautica Militare: Intercettato velivolo che aveva perso il contatto radio con gli enti di controllo

Due velivoli caccia Eurofighter del 36° Stormo di Gioia del Colle hanno intercettato un velivolo portoghese proveniente da Ginevra e diretto a Brindisi.

Due velivoli caccia Eurofighter del 36° Stormo di Gioia del Colle (BA) hanno intercettato un velivolo CESSNA di nazionalità portoghese, sulla tratta Ginevra - Brindisi, che aveva perso le comunicazioni radio con gli enti del controllo del traffico aereo in corrispondenza della zona aretina. 

Alle ore 10.00 circa di oggi i due caccia dell'Aeronautica Militare, in servizio di allarme sul territorio nazionale, sono decollati per identificare e controllare il velivolo in transito nello spazio aereo italiano. Dopo pochi minuti dal decollo, i due caccia intercettori hanno stabilito il contatto visivo con il velivolo accertando così che quest'ultimo non si trovava in condizioni di emergenza o pericolo. Una volta identificato il velivolo, i due caccia lo hanno scortato finché lo stesso non ha ripristinato i contatti con gli Enti del controllo del traffico aereo.

L'ordine è pervenuto dal CAOC (Combined Air Operation Center) di Torrejon, ente NATO responsabile per la sorveglianza dei cieli nell'area, e l'intervento dei velivoli è stato controllato dalla sala operativa del 22° Gruppo Radar dell'Aeronautica Militare di Licola.

L'Aeronautica Militare assicura la sorveglianza dello spazio aereo nazionale 365 giorni all'anno, 24 ore su 24, con un sistema di difesa integrato, anche in tempo di pace, con quello degli altri paesi appartenenti alla NATO. Il servizio è garantito - per la parte sorveglianza, identificazione e controllo – dall'11° Gruppo Difesa Aerea Milssilistica Integrata (DAMI) di Poggio Renatico (FE) e dal 22° Gruppo Radar di Licola (NA), mentre l'intervento in volo è assicurato dal 4° Stormo di Grosseto, dal 36° Stormo di Gioia del Colle e dal 37° Stormo di Trapani Birgi, tutti equipaggiati con velivoli caccia Eurofighter.

 

Press release by Aeronautica Militare, Ufficio Generale del Capo di Stato Maggiore, 2° Ufficio “Pubblica Informazione - Relazioni con i media giornalistici”

leggi di più

Flying Legend 2018 all is ready - Flying Legend 2018, tutto pronto

Italian version available here

The Flying Legends 2018 is ready, shown below.

Debut flying displays and an array of vintage entertainment to be presented at the Flying Legends Air Show in July 2018

Saturday 14 - Sunday 15 July 2018.

The Flying Legends Air Show, run by The Fighter Collection, presents two debut flying displays in 2018. For the first time, a contemporary F-35 Lightning from the United States Air Force Historic Flight will fly in formation with a historic P-51 Mustang. Also making its debut display at the Flying Legends Air Show, the Flying Bulls’ Douglas DC-6 aircraft will fly along side its fleet of classic North American B-25 Mitchell, Vought F4U Corsair and Lockheed P-38 Lightning aircraft.

leggi di più