Aviation news

A Sigonella esercitazione tra equipaggi del 41° Stormo e dell’Armed Force di Malta

L’attività ha consentito lo scambio di competenze nel settore della ricerca e soccorso e del pattugliamento marittimo

Si è svolta a Sigonella, dal 23 al 24 ottobre, l'attività di cooperazione tra equipaggi del 41° Stormo dell'Aeronautica Militare (AM) di Sigonella e delle Armed Forces of Malta (AFM), denominata "Fixed Wing Crew Knowledge activity on TTPs" e finalizzata allo scambio di competenze nel settore del pattugliamento marittimo con particolare riferimento alla ricerca e soccorso (SAR).

Due giorni molto intensi, nell'ambito di un accordo bilaterale della Missione Italiana di Collaborazione nel Campo della Difesa (MICCD) con Malta, allo scopo di condividere e confrontare, nella fattispecie, esperienze e procedure nell'impiego del velivolo P-72A del 41° Stormo e del Beechcraft King Air B200 della AFM. Gli equipaggi delle due Nazioni hanno potuto svolgere attività di volo congiunta, effettuando attività dimostrativa su entrambi i velivoli. 

leggi di più

Aeronautica, Sardegna: bimba di un giorno trasportata d'urgenza al Bambino Gesù di Roma

Concluso il trasporto sanitario d’urgenza per una neonata in pericolo di vita.  

Si è da poco concluso il volo del Falcon 50 del 31° Stormo dell’Aeronautica Militare che ha trasportato una bambina di appena un giorno in imminente pericolo di vita. Il trasporto, avvenuto con la massima urgenza da Alghero a Ciampino, si è concluso con il ricovero della piccola paziente nell'ospedale "Bambino Gesù" di Roma.

Il Falcon 50, uno degli assetti che l'Aeronautica Militare tiene in prontezza ogni giorno e a qualunque ora per i trasporti sanitari urgenti, è decollato dall'aeroporto di Ciampino per imbarcare la neonata ad Alghero insieme ad un’equipe medica che ne ha assicurato l’assistenza durante il volo. Ripartito dalla città sarda poco prima delle 14:00, l’aereo è atterrato nell'aeroporto di Ciampino intorno alle 14:30, da dove la piccola paziente è stata trasferita in ambulanza in ospedale.  

leggi di più

Aeronautica, difesa aerea: Intercettato un velivolo civile che aveva perso contatto radio

Allertata la catena di Comando e Controllo della Difesa Aerea a protezione dello spazio aereo nazionale. 

30 Agosto 2019 - Due caccia Eurofighter dell'Aeronautica Militare, in servizio di allarme sul territorio nazionale, sono decollati poco dopo le ore 15:00 dalla base aerea di Gioia del Colle per intercettare un velivolo Boing 777 della compagnia SAUDI AIRLINES che durante il sorvolo dello spazio aereo nazionale aveva perso il contatto radio con gli operatori addetti al controllo del traffico aereo (ATC).

Il velivolo civile, partito da Parigi Charles de Gaulle, era diretto a Jeddah, in Arabia Saudita. L'ordine di decollo immediato - in gergo tecnico "scramble" - è stato dato dal 22° Gruppo Radar AM di Licola (NA) su delega del CAOC (Combined Air Operation Centre) di Torrejon (Spagna), ente NATO responsabile d'area, in coordinamento con il Comando Operazioni Aeree (COA) di Poggio Renatico e gli enti della Forza Armata deputati alla sorveglianza dello spazio aereo nazionale e NATO.  

Il personale del 22° Gruppo Radar ha immediatamente fornito ai piloti dei due caccia in volo le informazioni necessarie per intercettare il velivolo che non rispondeva alle chiamate radio. 

Giunti nell'area interessata, i due caccia F-2000 Eurofighter del 36° Stormo hanno identificato il velivolo civile per la prevista VId (Visual Identification) e dopo aver accertato che non ci fossero condizioni di emergenza, lo hanno scortato fino al confine dello spazio aereo nazionale.

leggi di più

Aeronautica, difesa aerea: Intercettato un velivolo civile che aveva perso contatto radio

Un caccia F-2000 Eurofighter dell'Aeronautica Militare, in prontezza per il servizio di sorveglianza dello spazio aereo, si è alzato rapidamente in volo questa mattina dalla base aerea di Istrana (TV), sede del 51° Stormo, per intercettare un velivolo civile Gulfstream IV decollato dall’Aeroporto Tel Aviv - Ben-Gurion (Israele) e diretto a Samedan (Svizzera), che durante il sorvolo dello spazio aereo nazionale aveva perso il contatto radio con gli operatori addetti al controllo del traffico aereo (ATC).

L'ordine di decollo immediato - in gergo tecnico "scramble" - è stato dato dal CAOC (Combined Air Operation Centre) di Torrejon in Spagna, ente NATO responsabile nell'area, in coordinamento con il Comando Operazioni Aeree (COA) di Poggio Renatico e gli enti della Forza Armata deputati alla sorveglianza dello spazio aereo nazionale e NATO. 

leggi di più

Raggiunto il traguardo delle 500 ore di volo sul F-35 per due piloti

I due piloti istruttori in forza al 32° Stormo hanno raggiunto il prestigioso traguardo durante l’esercitazione “Joint Stars 2019”

Nell'ambito dell'esercitazione "Joint Stars 2019", svoltasi a Trapani nei giorni scorsi, due piloti del 13° Gruppo Volo del 32° Stormo hanno conseguito il prestigioso traguardo delle 500 ore di volo su velivolo F-35.

I due piloti istruttori furono assegnati al 32° Stormo di Amendola nel 2016. Entrambi hanno frequentato il corso di transizione a Luke, in Arizona (U.S.A.), laddove, oltre ad aver maturato le necessarie competenze per pilotare il velivolo in tutte le condizioni metereologiche, hanno altresì affrontato diverse tipologie di volo passando dal combattimento aria/aria e aria/suolo alla neutralizzazione/soppressione della difesa aerea nemica (SEAD/DEAD - Suppression/Destruction of Enemy Air Defence). 

leggi di più

Aeronautica, Difesa aerea: Eurofighter intercetta velivolo civile che aveva perso contatto radio

Un caccia F-2000 Eurofighter dell'Aeronautica Militare, schierato presso la base di Istrana (TV), sede del 51° Stormo, con compiti di sorveglianza dello spazio aereo, è intervenuto nella mattinata di oggi per intercettare un velivolo civile della Lauda Air, che durante il sorvolo dello spazio aereo nazionale aveva perso il contatto radio con gli enti di controllo del traffico aereo (ATC).

Il caccia F-2000 si trovava già in volo per un’attività addestrativa quando, poco dopo le 10:00, ha ricevuto l’ordine di intercettare il velivolo civile che aveva interrotto le comunicazioni.

Come previsto dalle procedure del sistema di difesa aerea, l'ordine è stato impartito dal CAOC (Combined Air Operation Centre) di Torrejon in Spagna, centro NATO responsabile della sorveglianza dell'area, in coordinamento con il Comando Operazioni Aeree (COA) di Poggio Renatico e gli enti della Forza Armata deputati alla sorveglianza dello spazio aereo nazionale e NATO. 

leggi di più

Aeronautica, difesa aerea: intercettato un velivolo civile che aveva perso il contatto radio

Un caccia F-2000 Eurofighter dell'Aeronautica Militare, in prontezza per il servizio di sorveglianza dello spazio aereo, si è alzato rapidamente in volo nel primo pomeriggio di oggi dalla base aerea di Istrana (TV), sede del 51° Stormo, per intercettare un velivolo civile privato DA42 decollato da Roma Urbe e diretto a Baden – Baden (Germania), che durante il sorvolo dello spazio aereo nazionale aveva perso il contatto radio con gli operatori addetti al controllo del traffico aereo (ATC).

L'ordine di decollo immediato - in gergo tecnico "scramble" - è stato dato dal CAOC (Combined Air Operation Centre) di Torrejon in Spagna, ente NATO responsabile nell'area, in coordinamento con il Comando Operazioni Aeree (COA) di Poggio Renatico e gli enti della Forza Armata deputati alla sorveglianza dello spazio aereo nazionale e NATO. 

Il personale "guida caccia" del 11° Gruppo D.A.M.I. di Poggio Renatico ha fornito al pilota del caccia Eurofighter in volo le informazioni necessarie per intercettare il velivolo che stava sorvolando lo spazio aereo nazionale. Giunto nell'area interessata, il caccia F-2000 Eurofighter del 36° Stormo di Gioia del Colle ha identificato il velivolo civile per la prevista VId (Visual Identification) e dopo aver accertato che non ci fossero condizioni di emergenza, lo ha scortato fino al confine dello spazio aereo nazionale. 

leggi di più

Aeronautica, difesa aerea: Caccia Eurofighter intercettano velivolo civile che aveva perso contatto radio

Due caccia Eurofighter del 36° Stormo dell'Aeronautica Militare, in servizio di allarme, si sono alzati in volo questa mattina dalla base aerea di Gioia del Colle (BA) per intercettare un velivolo ATR 42 600 della compagnia aerea giapponese Japan Air Commuter in volo nello spazio aereo nazionale, partito da Tolosa (Francia) e diretto ad Heraklion sull’Isola di Creta (Grecia), che aveva perso il contatto radio con gli enti addetti al controllo del traffico aereo (ATC). 

L'ordine di decollo immediato - in gergo tecnico "scramble" - è stato dato dal CAOC (Combined Air Operation Centre) di Torrejon in Spagna, ente NATO responsabile nell'area, in coordinamento con il Comando Operazioni Aeree (COA) di Poggio Renatico e gli enti della Forza Armata deputati alla sorveglianza dello spazio aereo nazionale e NATO.  

leggi di più

Aeronautica, difesa aerea: Intercettato un velivolo civile diretto a Milano che aveva perso contatto radio

Immagine di repertorio
Immagine di repertorio

Un caccia F-2000 Eurofighter dell'Aeronautica Militare, in prontezza per il servizio di sorveglianza dello spazio aereo, si è alzato rapidamente in volo nel pomeriggio di oggi dalla base aerea di Istrana (TV), sede del 51° Stormo, per intercettare un velivolo civile privato CA25 decollato da Ibiza e diretto a Milano Linate, che durante il sorvolo dello spazio aereo nazionale aveva perso il contatto radio con gli operatori addetti al controllo del traffico aereo.

leggi di più

NATO Air Policing: i caccia italiani intercettano un velivolo sui cieli del Montenegro

Primo “scramble” operativo nell’ambito della missione NATO di Air Policing sul Montenegro attivata lo scorso giugno. 

Due caccia Eurofighter del 36° Stormo dell'Aeronautica Militare, in servizio di allarme NATO, si sono alzati in volo questa mattina dalla base aerea di Gioia del Colle (BA) per intercettare un velivolo della compagnia aerea tedesca TUI Fly in volo sui cieli del Montenegro, diretto ad Hurghada (Egitto), che aveva perso il contatto radio con gli enti addetti al controllo del traffico aereo (ATC).  

L'ordine di decollo immediato - in gergo tecnico "scramble" - è stato dato dal CAOC (Combined Air Operation Center) di Torrejon in Spagna, ente NATO responsabile nell'area, in coordinamento con il Comando Operazioni Aeree (COA) di Poggio Renatico e gli enti della Forza Armata deputati alla sorveglianza dello spazio aereo nazionale e NATO.  

leggi di più