Aviation news

Addestramento al volo in montagna, incrementate le capacità dei piloti istruttori del 72° Stormo

L'attività addestrativa è tesa a travasare sempre nuove capacità alle future generazioni di piloti.

Queste giornate di fine gennaio hanno visto il 72° Stormo impegnato nelle attività di incremento professionale dei suoi equipaggi di volo. I piloti istruttori si sono addestrati nell’innevata cornice dei monti Ernici, a cavallo tra Lazio ed Abruzzo, per affinare le loro capacità ed abilità di pilotaggio, utilizzando l’elicottero TH-500B equipaggiato per l’atterraggio in montagna con pattini da neve.

L’esercitazione, oltre ai fini addestrativi di istituto, è risultata determinante per mantenere invariata la capacità operativa di poter intervenire nei luoghi isolati in seguito ad eventi atmosferici estremi. Questo tipo di capacità divenne molto utile durante l’abbondante nevicata del 2012 quando gli elicotteri TH-500B del 72° Stormo soccorsero la popolazione residente in diverse località, prive di corrente elettrica, riscaldamento ed acqua. Le sortite effettuate permisero di consegnare per tempo alimenti e medicinali alla popolazione rimasta isolata. Diverse, in quella circostanza, furono le operazioni di concorso con la Croce Rossa per soccorrere persone dializzate.  

leggi di più

Svolta presso il 32° Stormo l’attività addestrativa “Tempesta Perfetta 3.0”

Nei giorni 11 e 12 gennaio presso il 32° Stormo di Amendola, si è svolta la terza edizione dell’attività addestrativa denominata “Tempesta Perfetta” alla quale hanno partecipato F-35A, F-35B, MQ-9 Predator, diversi velivoli Eurofighter F-2000 provenienti dal 4°, 36° e 37° Stormo ed un G-550 CAEW del 14° Stormo, oltre a personale navigante del Reparto Sperimentale Volo. L’evento, inserito nel contesto del continuo percorso di integrazione fra sistemi d’arma di 4ª e 5ª generazione, ha consentito un notevole ritorno addestrativo ed ottimizzato le diverse metodologie di impiego dei vari enti coinvolti.

L’intensa attività addestrativa, scrupolosamente pianificata dai partecipanti, con il supporto di personale del Comando delle Operazioni Aerospaziali (COA) che, attraverso la figura del COMJFAC, ha esercitato il controllo operativo degli assetti direttamente da Poggio Renatico, si è principalmente incentrata in uno specifico Combat Scenario, dove la capacità di acquisire e gestire informazioni complesse, fondata sui princìpi del potere aerospaziale, risulta di vitale importanza nelle moderne operazioni aeree militari.

leggi di più

Il radar AESA da sorveglianza marittima “Seaspray” di Leonardo sarà integrato sul drone MQ-9B “SeaGuardian” di GA-ASI

General Atomics Aeronautical Systems, Inc. (GA-ASI) sta lavorando con Leonardo per integrare il radar Seaspray 7500E V2 di Leonardo nel pod centrale del suo velivolo a pilotaggio remoto (RPAS – Remotely Piloted Air Systems) MQ-9B SeaGuardian. L’installazione di questo sensore leader di mercato nel SeaGuardian consentirà una persistente capacità di intelligence e sorveglianza marittima, disponibile per la base clienti internazionale di GA-ASI.

L’MQ-9B di GA-ASI sta rivoluzionando il settore dei sistemi RPAS a lunga persistenza, fornendo capacità ogni-tempo e rispondenza allo STANAG-4671, lo standard della NATO per l’aeronavigabilità dei velivoli pilotati da remoto. Queste caratteristiche, insieme a un radar anti-collisione testato operativamente, permettono operazioni flessibili negli spazi aerei civili. 

leggi di più

Bimba di quattro giorni in pericolo di vita trasportata dall'Aeronautica Militare da Catania a Napoli

La piccola, imbarcata con culla termina su un Falcon 50 del 31° Stormo, è giunta in serata all’aeroporto di Capodichino, per il successivo trasferimento all’Ospedale Santobono. 

E' da poco atterrato, sull’aeroporto di Capodichino, un Falcon 50 del 31° Stormo dell'Aeronautica Militare con a bordo una bimba di appena quattro giorni di vita, per la quale si è reso necessario il trasporto sanitario di urgenza dal Policlinico di Messina all'ospedale Santobono di Napoli. 

Il volo salva-vita, richiesto dalla Prefettura di Messina, è stato immediatamente coordinato dalla Sala Situazioni di Vertice del Comando della Squadra Aerea, la sala operativa dell'Aeronautica Militare che ha tra i propri compiti anche quello di disporre e gestire questo tipo di missioni attraverso l'attivazione di uno dei velivoli che la Forza Armata tiene pronti, 24 ore su 24, in varie basi, per questo genere di necessità. 

Il velivolo era decollato dallo scalo di Ciampino nella notte; una volta raggiunto l'aeroporto di Catania ed effettuato l'imbarco - nel rispetto delle misure precauzionali connesse all'emergenza sanitaria Covid-19 - della neonata all'interno di una culla termica, dei familiari e dell'equipe medica al seguito, è ridecollato alla volta dello scalo campano, dal quale – in ambulanza – la piccola è stata trasferita presso l'ospedale Santobono. L'equipaggio una volta rientrato a Ciampino ha ripreso il servizio di prontezza operativa. 

 

leggi di più

Aumentata la capacità di trasporto in biocontenimento dell'Aeronautica Militare

Una nuova configurazione di carico permette al velivolo KC-767A del 14°Stormo il trasporto simultaneo di 10 barelle “Aircraft Transit Isolator” (ATI).

\Il velivolo KC-767A del 14°Stormo di Pratica di Mare ha utilizzato per la prima volta una nuova configurazione di carico che ha permesso l’impiego simultaneo di 10 barelle di biocontenimento “Aircraft Transit Isolator” (ATI).

Il traguardo è estremamente importante in quanto ha consentito all’ Aeronautica Militare, una delle poche Nazioni al mondo a possedere competenze per il trasporto in biocontenimento, di aumentare le proprie capacità, ad oggi limitate al trasporto fino ad un massimo di n. 2 barelle ATI contemporaneamente. 

leggi di più

Immacolata 8 dicembre: volo Aeronautica per trasportare un uomo in pericolo di vita dalla Sardegna a Roma

Il paziente è stato trasportato con un velivolo Falcon 50 del 31° Stormo per essere ricoverato allo European Hospital di Roma.

Si è da poco concluso il volo del Falcon 50 del 31° Stormo dell’Aeronautica Militare che ha trasportato un uomo di 44 anni in imminente pericolo di vita. Il trasporto, avvenuto con la massima urgenza da Olbia a Ciampino, si è concluso con il trasferimento del paziente presso lo European Hospital di Roma. 

leggi di più

61° Stormo, scuola di volo: 25° anniversario della sua costituzione

1° dicembre 1995-2020: in 25 anni più di 200.000 ore di volo e quasi 700 brevetti di pilota militare consegnati ad allievi italiani e stranieri.

1° dicembre 1995-2020: compie 25 anni il 61° Stormo di Galatina (LE), sede della scuola di volo dell’Aeronautica Militare. L’aeroporto militare di Galatina nasce, come “Campo di Fortuna”, il 31 marzo 1931. Già dal ‘46 la base è utilizzata come scuola di volo ma solo dal 1° dicembre del 1995 assume il nome e la configurazione organica di Stormo, attingendo il numero “61” dalla precedente Brigata Aerea. Oggi il 61° Stormo conta più di 200.000 ore di volo e quasi 700 brevetti di pilota militare consegnati ad allievi italiani e stranieri.

Nell’ultimo quarto di secolo il reparto salentino è stato attraversato da un inarrestabile processo di crescita e cambiamento in chiave moderna e internazionale che l’ha portato ad essere un punto di riferimento mondiale nel campo della formazione al volo. Una trasformazione che da un lato ha riguardato i sistemi in dotazione, sempre più tecnologicamente avanzati, dall’altro ha toccato la stessa mission assegnata al Reparto, che ha spostato il suo baricentro verso l’addestramento dei piloti destinati alle linee “fighter”. Nel 2015, l’arrivo del primo T-346A e il cambio dello stemma hanno suggellato questo processo di evoluzione.

leggi di più

NATO AGS, Sigonella: sulla base dell’Aeronautica Militare completata la flotta dei Global Hawk

Il 5° velivolo a pilotaggio remoto dell’Alleanza Atlantica è atterrato sull’aeroporto siciliano di Sigonella

Nel pomeriggio di giovedì 12 novembre il quinto – ed ultimo - velivolo a pilotaggio remoto della NATO Alliance Ground Surveillance Force (NAGSF) è atterrato sull’Aeroporto dell’Aeronautica Militare di Sigonella, unendosi di fatto al resto della flotta dei Global Hawk RQ-4D AGS dell’Alleanza Atlantica già in base.

Il completamento della flotta dei Global Hawk, iniziato il 21 novembre dello scorso anno, segna una tappa fondamentale del programma AGS che la NATO ha deciso di concentrare proprio a Sigonella, in virtù della posizione strategica nel mediterraneo dell’aeroporto militare. Con il programma AGS, la NATO ha voluto migliorare e modernizzare le proprie capacità per la sorveglianza terrestre e marittima, su vaste aree e in qualsiasi condizione meteorologica e di luce, per la protezione delle truppe di terra e delle popolazioni civili, per il controllo delle frontiere, per la sicurezza marittima e l’assistenza umanitaria. 

leggi di più

Leonardo: arriva la Next Generation del C-27J, così lo Spartan punta a nuove e più sfidanti performance

Affidabilità e versatilità dimostrate in missioni umanitarie e in operazioni militari alla base della nuova versione del C-27J Next Generation 

Il C-27J nella nuova configurazione sarà consegnato al primo cliente di lancio nel 2021

Impiegato nei contesti geografici, ambientali e operativi più sfidanti, il C-27J si conferma la soluzione ideale per una ampia gamma di missioni grazie alla continua introduzione di innovazione e nuove capacità

 

Roma, 11 novembre 2020 – Entra nelle fasi finali di collaudo il C-27J Next Generation, la nuova versione del consolidato C-27J Spartan, che si distingue per nuovi equipaggiamenti, nuova avionica e avanzate soluzioni aerodinamiche che accresceranno ulteriormente le prestazioni del velivolo. Il primo C-27J nella nuova configurazione sarà consegnato al cliente di lancio già nel 2021. 

leggi di più

Sky Guard 2020

L’84° Centro CSAR, l’82° Centro CSAR, il 36° Stormo CACCIA, il 16° Stormo e il 60° Stormo insieme per l’addestramento del personale dell’Aeronautica Militare per simulare intercettazioni di velivoli a basse velocità in scenari complessi e diversificati

La prima settimana di novembre l’aeroporto Ramirez di Gioia del colle ha ospitato l’esercitazione “SKY GUARD” alla quale hanno preso parte gli elicotteri dell’84° Centro CSAR (Combat Search and Rescue) e dell’82° Centro CSAR, appartenenti al 15° Stormo di Cervia, gli Eurofighter del 36° Stormo Caccia di Gioia del Colle, i velivoli U-208A del 60° Stormo di Guidonia e gli operatori SMIO (Slow Mover Interceptor Operator) Fucilieri dell’Aria del 16° Stormo Protezione delle Forze di Martina Franca in un addestramento congiunto in missioni di volo per l’intercettazione diurna e notturna di velivoli a basse prestazioni.  

leggi di più