BLOG

 


Articoli personali e approfondimenti sul mondo dell'aviazione.

 

Personal articles and insights on the world of aviation.



Notizie, comunicati stampa da parte di costruttori, compagnie aeree, aeroporti o news in generale.

 

News, press releases by manufacturers, airlines, airports or news in general.



Reportage fotografici dagli Air show in giro per il mondo.

 

Photographic reports by Air shows around the world. 



Reportage dalle basi militari.

 

Reportage from military bases.



Musei aeronautici nel mondo.

 

Aviation museums in the world .



Ultimi post - Last post

Alpi Eagles: l’indimenticata pattuglia!

   Sono trascorsi 29 anni dall’ultima esibizione in pubblico della prima pattuglia acrobatica civile italiana: le Alpi Eagles. In questo grande frangente temporale la memoria di appassionati e fans non ha dimenticato le eccezionali imprese aviatorie di questo team: una dimostrazione di saper volare bene (“in coro”) tramandata da una scuola d’eccellenza: le Frecce Tricolori, su un aereo che in Aeronautica ha forgiato le ali a molti piloti militari.

   Ripercorriamo in queste poche righe gli anni d’oro della pattuglia, assieme alle testimonianze di alcuni appassionati che ne seguirono gli appuntamenti del tour estivo.  

Le Alpi Eagles (Aquile delle Alpi) iniziarono a operare presso l’aeroporto Arturo Ferrarin di Thiene (VI) dal 1981 con una formazione di 4 Pitts Special. Gli sponsor, essenziali al sostentamento del Team, furono Alpilatte e Nordica e venne impostata una livrea bianco, verde, azzurra agli aeroplani.

    Al debutto i piloti della formazione erano noti ai più del settore: Pietro Purpura, Vincenzo Soddu, Angelo Boscolo e Sergio Valori, tutti provenienti dall’Aeronautica Militare e con un curriculum d’eccellenza, avendo solcato cieli nazionali e non con i Fiat G-91 delle Frecce Tricolori. Un gruppo affiatato e collaudato che, già in partenza, avrebbe posto le giuste basi della neo costituita pattuglia.

leggi di più

De Havilland DH-9, Flying Legends 2019

Il De Havilland DH-9, E-8894 (G-CDLI) è un velivolo del 1918 e alimentato da un Siddeley Puma da 230 CV e sfoggia la livrea del Royal Flying Corps.

Realizzato in un gran numero di esemplari, oltre 2000, e derivato dal DH-4 ha trovato la sua applicazione principale come bombardiere.

Effettuò numerose missioni sulla Germania e venne impiegato anche come antisommergibile. 

leggi di più

L’Aeronautica Militare e l’Aeroclub Italia insieme per la Sicurezza del Volo

Sabato 5 ottobre presso l’Aeroporto Militare di Cervia, sede del 15° Stormo, si è svolto un Seminario di Sicurezza Volo in collaborazione con Aeroclub Italia.

leggi di più

Festivolare 2019, Trento 14-15/09/2019

Festivolare 2019, giunto alla 5^ edizione, è ormai un piacevole ricordo, con una piccola selezione di immagini però possiamo tornare a quel fine settimana del settembre scorso sull’aeroporto di Trento, dove migliaia di persone hanno potuto godere dello spettacolo del volo.

Tutte le immagini sono consultabili e scaricabili al seguente link:

Festivolare 2019

leggi di più

Lignano air Show 2019

Una selezione di immagini scattate sul lungomare di Lignano in occasione dell'Air Show dell'11 agosto scorso.

Tutte le immagini dell'evento sono consultabili e scaricabili al seguente link:

Lignano Air Show 

Un ringraziamento va all'ufficio stampa per la collaborazione e la disponibilità in spiaggia. 

leggi di più

30° anniversario AMX, 80° anniversario 51° Stormo, Istrana (TV)

Si è conclusa  venerdì 13 settembre, presso l’aeroporto militare di Istrana, alla presenza del Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica, Generale di Squadra Aerea Alberto Rosso,  la celebrazione dei 30 anni dall’entrata in linea del velivolo AMX ed il contestuale 80° anniversario della costituzione del 51° Stormo. 

leggi di più

Esercitazione Protezione Civile Cison di Valmarino, Il Montebaldo

leggi di più

Aeronautica, difesa aerea: Intercettato un velivolo civile che aveva perso contatto radio

Allertata la catena di Comando e Controllo della Difesa Aerea a protezione dello spazio aereo nazionale. 

30 Agosto 2019 - Due caccia Eurofighter dell'Aeronautica Militare, in servizio di allarme sul territorio nazionale, sono decollati poco dopo le ore 15:00 dalla base aerea di Gioia del Colle per intercettare un velivolo Boing 777 della compagnia SAUDI AIRLINES che durante il sorvolo dello spazio aereo nazionale aveva perso il contatto radio con gli operatori addetti al controllo del traffico aereo (ATC).

Il velivolo civile, partito da Parigi Charles de Gaulle, era diretto a Jeddah, in Arabia Saudita. L'ordine di decollo immediato - in gergo tecnico "scramble" - è stato dato dal 22° Gruppo Radar AM di Licola (NA) su delega del CAOC (Combined Air Operation Centre) di Torrejon (Spagna), ente NATO responsabile d'area, in coordinamento con il Comando Operazioni Aeree (COA) di Poggio Renatico e gli enti della Forza Armata deputati alla sorveglianza dello spazio aereo nazionale e NATO.  

Il personale del 22° Gruppo Radar ha immediatamente fornito ai piloti dei due caccia in volo le informazioni necessarie per intercettare il velivolo che non rispondeva alle chiamate radio. 

Giunti nell'area interessata, i due caccia F-2000 Eurofighter del 36° Stormo hanno identificato il velivolo civile per la prevista VId (Visual Identification) e dopo aver accertato che non ci fossero condizioni di emergenza, lo hanno scortato fino al confine dello spazio aereo nazionale.

leggi di più

Follow the Blog

Social Channel



Airplane Picture