Giornate FAI d'autunno: week-end 13 e 14 ottobre apre al pubblico il Palazzo dell'Aeronautica

L’edificio, sede istituzionale dell’Aeronautica Militare, sarà uno degli oltre seicento beni monumentali e siti architettonici aperti straordinariamente al pubblico sabato 13 e domenica 14 Ottobre. Il Palazzo dell’Aeronautica a Roma sarà uno dei siti aperti straordinariamente al pubblico nel fine settimana del 13 e 14 ottobre nell’ambito delle “Giornate FAI d’Autunno” del Fondo Ambiente Italiano.

Nell’ambito dell’iniziativa, che è stata presentata ufficialmente questa mattina presso la Sala Spadolini del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, alla presenza del Ministro Alberto Bonisoli, verranno aperti al pubblico oltre 660 luoghi e monumenti in tutte le regioni italiane, attraverso150 itinerari tematici.

Il Palazzo Aeronautica, prezioso esempio di stile razionalista, opera dell’architetto Roberto Marino su commissione dell’allora Ministro Italo Balbo, è un edificio monumentale costruito a Roma nei primi anni ’30 per ospitare l’allora neo costituita Aeronautica Militare, di cui è tuttora la sede istituzionale.

Nei due giorni di apertura, grazie al supporto dei volontari FAI e alle guide specializzate della Forza Armata, il pubblico potrà visitare dalle 10:00 alle 18:00 le sale storiche del Palazzo, i dipinti murali e gli arredi che lo caratterizzano; tra queste, in particolare, la Sala degli Eroi e le Sale delle Crociere Atlantiche, imprese aviatorie di cui Italo Balbo, commissionario del progetto dell’edificio, fu uno dei protagonisti. Un fattore chiave era senza dubbio la modernità di alcuni apprestamenti logistici e funzionali del Palazzo, quali ad esempio l’organizzazione degli spazi di lavoro interni, primissimi esempi in Italia del modello anglosassone di open space, il capillare sistema di posta pneumatica e gli ascensori elevatori a flusso continuo Pater Noster. Per la prima volta sarà inoltre possibile visitare dei locali dove sono presenti alcuni affreschi murali del Maestro dell’affiché Marcello Dudovich.

L’iniziativa vuole sottolineare la sensibilità della Forza Armata nel perseguire – insieme a privati cittadini, aziende ed altre Istituzioni - uno dei principi ispiratori da oltre 40 anni dell’opera del FAI e tra gli articoli fondamentali della Costituzione Italiana, ovvero quello dell’educazione alla conoscenza e alla tutela del patrimonio storico e artistico della Nazione. Un impegno che si lega allo stesso codice genetico dell’Aeronautica Militare, fondato sulla coscienza condivisa di una storia comune di valori, tradizioni, sacrificio e attività al servizio del Paese e che proprio attraverso le peculiarità costruttive ed architettoniche del Palazzo AM, alcune assolutamente innovative e rivoluzionarie per l’epoca, si inquadra nel solco di quel continuo equilibrio tra tradizione e rinnovamento che da sempre caratterizza l’Aeronautica Militare.

 

Press release by Aeronautica Militare, Ufficio Generale del Capo di Stato Maggiore, 2° Ufficio “Pubblica Informazione - Relazioni con i media giornalistici”