Il Comandante Logistico in volo con il pattugliatore P-72A del 41° Stormo di Sigonella

L’attività allo scopo di verificare le potenzialità del velivolo impiegato nell’attività di sorveglianza marittima e in scenari Joint.

Lunedì 13 agosto 2018, il Comandante Logistico dell'Aeronautica Militare (AM), Generale di Squadra Aerea Giovanni Fantuzzi, ha preso parte ad una missione di volo a bordo del pattugliatore marittimo P-72A del 41° Stormo di Sigonella.

Scopo dell’attività addestrativa quello di verificare in particolare le potenzialità del nuovo sistema d’arma del 41° Stormo che, dotato di sofisticati dispositivi ed un’avanzata suite di sensori, oltre alla regolare attività MPA (sorveglianza marittima), può essere impiegato in scenari differenti - in ambiente Joint - principalmente nell'ambito delle missioni JPR (Joint Personal Recovery) con funzioni OSC (On Scene Commander) e AMC (Air Mission Coordinator).

A conclusione dell’attività, il Generale Fantuzzi si è complimentato con l’intero equipaggio del P72, formato - peculiarità unica nelle Forze Armate - da personale AM e MM, per l’impegno e la professionalità evidenziate, sottolineando che gli sforzi e gli elevati standard di capacità operativa percepite durante l’attività sono espressioni di una grande vitalità e di un eccezionale senso di condivisione dei valori fondanti delle Forze Armate.

Il P-72A, realizzato dalla società Leonardo, è un pattugliatore marittimo ognitempo, sviluppato dall’ATR72-600 per il mercato civile e poi modificato con apparati e sensori specifici per assolvere i suoi compiti in ambito militare. Il sistema d’arma, giunto a Sigonella il 25/11/2016, come il suo predecessore velivolo BR-1150 Atlantic, è assegnato all’Aeronautica Militare ed impiegato dalla Marina Militare: a bordo equipaggi misti delle due Forze Armate operano in piena sintonia interforze, consolidata in quasi cinquant’anni di attività operativa sull’Atlantic. Le potenziate capacità di scoperta, la buona autonomia e l’attitudine al volo, in ogni condizione meteorologica, rendono il nuovo assetto fondamentale per il pattugliamento e la sorveglianza delle aree di interesse operativo e per la sicurezza del territorio nazionale, così come per le missioni di ricerca e soccorso per la salvaguardia della vita umana in mare.

Il 41° Stormo Antisom dell’AM di Sigonella, a mezzo dei velivoli “P-72A”, garantisce la propria missione primaria che consiste nel contrastare la minaccia navale e nel fornire il servizio di ricerca e soccorso in mare a lungo raggio, mantenendo sotto controllo, a protezione delle principali vie marittime, le unità navali potenzialmente ostili. Inoltre, assicura il controllo del traffico mercantile, nell’ambito delle operazioni contro il terrorismo internazionale ed il supporto alle attività volte al controllo dei flussi d’immigrazione clandestina dai quadranti meridionali del mediterraneo, garantendo la copertura di ampie zone di mare, con l’eventuale localizzazione di profughi in mare e l’allertamento degli organi preposti, compreso un primo intervento Search and Rescue (SAR) in caso di sinistro marittimo e naufragio degli stessi.

 

Press release by Aeronautica Militare, 41° Stormo Antisom di Sigonella, Lgt. Carmelo Savoca, Capo Segreteria Comando e Specialista Informazione/Comunicazione Istituzionale (PAO)