Leonardo e Aeronautica Militare lanciano la nuova “International flight training School”

Leonardo e Aeronautica Militare lanciano la nuova

• La collaborazione tra Leonardo e Aeronautica Militare potrà essere ampliata fino a comprendere l’addestramento di piloti di velivoli ad ala fissa, ala rotante e a pilotaggio remoto

• In questo settore Leonardo è il player di riferimento a livello internazionale grazie a velivoli e sistemi che coprono l’intero percorso addestrativo, dalla fase basica con l’ M-345 fino a quella avanzata e pre-operativa con l’M-346

Roma, 17 luglio 2018 – L’amministratore Delegato di Leonardo, Alessandro Profumo, e il Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare, Gen. Enzo Vecciarelli, hanno firmato oggi, all’International Farnborough Air Show di Londra, un accordo di cooperazione per il potenziamento dell’offerta formativa già disponibile presso la scuola di volo dell’Aeronautica Militare del 61° Stormo e la creazione di una nuova realtà che opererà nel settore dell’addestramento di piloti militari, la “International Flight Training School”. 

La IFTS potrà consolidare il processo di crescita e internazionalizzazione della scuola di volo dell’Aeronautica Militare aumentando, al tempo stesso, le capacità e l’offerta disponibili per i clienti. Questo grazie alle competenze dell’Aeronautica Militare nel settore dell’addestramento avanzato di piloti militari e al contributo di Leonardo che fornirà quattro ulteriori M-346, nuovi sistemi e servizi a partire dal 2019.

La IFTS secondo i piani odierni avrà la capacità di erogare corsi per i piloti dell’Aeronautica Militare e di Forze Aeree estere garantendo il pieno soddisfacimento della domanda di formazione dei piloti militari. A partire dal 2021, tutta la fase avanzata e pre-operativa del sillabo addestrativo dell’Aeronautica Militare convergerà presso una struttura appositamente dedicata.

Per garantire il miglior successo di questa iniziativa Leonardo sta discutendo con due grandi player internazionali, leader nel settore dell’addestramento, Babcock International Group Plc. e CAE, con l’obiettivo di rafforzare le capacità della IFTS. 

Alessandro Profumo, Amministratore Delegato di Leonardo, ha dichiarato: “come annunciato nel nostro recente piano industriale, grazie all’accordo con l’Aeronautica Militare, entriamo ufficialmente nel business dei servizi di addestramento per i piloti militari destinati ai caccia di prima linea. L’International Flight Training School è basata su un solido progetto di collaborazione tra Leonardo e l’Aeronautica Militare che abiliterà sinergie operative consentendo di cogliere opportunità di mercato e di cooperazione internazionale. L’obiettivo è quello di estendere tale modello all’intero sillabo addestrativo dei velivoli ad ala fissa, ala rotante e a pilotaggio remoto”.

Il Gen. Enzo Vecciarelli, Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare, ha dichiarato: “l’iniziativa nasce dalla volontà di mettere a sistema due eccellenze nazionali per creare sinergia a beneficio dell’intero sistema Paese. L’Aeronautica Militare ha deciso di  potenziare il suo impegno nel settore dell’addestramento avanzato sviluppando un modello cooperativo con Leonardo. I programmi di addestramento attualmente in uso saranno supportati da risorse aggiuntive, tra cui nuovi velivoli addestratori, messi a disposizione dall’azienda senza ulteriori costi per la Forza Armata.  Ciò consentirà di ottimizzare il processo formativo dei nostri piloti militari destinati alla linea combat di 4^ e 5^ generazione, oltre a  soddisfare la crescente richiesta di addestramento proveniente da partner internazionali”.

Il sillabo addestrativo dell’Aeronautica Militare, basato sull’innovativo sistema integrato di addestramento di Leonardo, ha già dimostrato con studenti piloti di varie nazionalità la sua modularità e flessibilità nel rispondere alla diverse esigenze delle Forze Aeree che, presso il 61° Stormo di Galatina (Lecce), sono già stati formati con moduli propedeutici ai caccia di quarta e quinta generazione.

Il sistema integrato di addestramento di Leonardo basato sull’M-346, denominato T-346A dall’Aeronautica Militare, rappresenta la punta di diamante del 61° Stormo dove si formano piloti e istruttori di volo provenienti anche da altri Paesi, come Stati Uniti, Spagna, Francia, Austria, Olanda, Polonia, Singapore, Argentina, Grecia e Kuwait. L’M-346 è stato già acquisito da Italia, Israele, Singapore e Polonia, per un totale di 72 esemplari.

L’addestramento di tipo operativo, effettuato in gran parte sul T-346A, è propedeutico alla linea aerotattica, quella dei caccia di ultima generazione come Eurofighter e F-35. Inoltre presso la base dell’Aeronautica Militare di Galatina (Lecce) è presente il simulatore di volo dell’M-346 realizzato da CAE ed è operativa la tecnologia LVC (Live, Virtual and Constructive Simulation) di Leonardo che consente agli allievi di interagire, attraverso il simulatore, con i piloti in volo nell’ambito della stessa missione addestrativa. 

 

Press release by Leonardo Company