Atterraggio di emergenza per un elicottero militare straniero in attività addestrativa in Italia

Gli elicotteri W-3 Sokol prima del decollo per la missione operativa di oggi a Rivolto, Picture by The Aviation
Gli elicotteri W-3 Sokol prima del decollo per la missione operativa di oggi a Rivolto, Picture by The Aviation

Nel pomeriggio di oggi, un elicottero militare W3-Sokol delle Forze Aeree polacche ha dovuto eseguire un atterraggio di emergenza fuori campo, in una zona disabitata, a circa 20 km nord di Padova, mentre stava svolgendo un volo di trasferimento.

Una volta a terra, gli uomini dell’equipaggio, che stavano partecipando a un’attività addestrativa internazionale gestita dall’Aeronautica Militare Italiana, sono riusciti ad allontanarsi, incolumi, dal velivolo, prima che prendesse fuoco. Sul posto sono intervenuti prontamente i mezzi di emergenza e sono state attivate le procedure relative alla Sicurezza del Volo. Il personale tecnico, che sta ora indagando sulle possibili cause, ha subito riscontrato che non sono stare coinvolte altre persone. L’attività addestrativa in atto – APROC (Air Centric Personnel Recovery Operatives Course) – è finalizzata alla qualifica del personale militare nel personnel recovery, il recupero di personale, militare e civile, che si dovesse trovare isolato in ambiente ostile o non permissivo. L'attività, organizzata dal European Personnel Recovery Centre(EPRC), è gestita dal 2° Stormo dall’Aeronautica Militare e vede la partecipazione di equipaggi provenienti da 7 Paesi europei (Belgio, Francia, Germania, Italia, Olanda, Regno Unito e Spagna).

 

Press release by Aeronautica Militare, Ufficio Generale del Capo di Stato Maggiore, 2° Ufficio “Pubblica Informazione - Relazioni con i media giornalistici”, picture by The Aviation