Il 4°Altair alla 90^ edizione dell’Adunata degli Alpini

UH-205A nella cittadella militare, Photo The Aviation
UH-205A nella cittadella militare, Photo The Aviation

La 90^ edizione, che si è svolta nella città veneta con grandi tradizioni alpine, dal 12 al 14 maggio, è stata ribattezzata l’Adunata del Piave, in occasione delle celebrazioni del Centenario della Grande Guerra. Quasi 500.000 persone hanno invaso la città nei giorni della manifestazione, attratti dalle numerose iniziative e dallo spirito degli alpini durante un momento di grande festa. Il 4° “Altair” ha partecipato schierando uno stand dimostrativo ed un elicottero UH-205A alla “Cittadella degli Alpini”, allestita presso il parcheggio ex-pattinodromo di Treviso, dove sono stati messi in mostra molti mezzi e materiali in dotazione alle Truppe Alpine, che hanno permesso ai tanti visitatori di toccare con mano gli equipaggiamenti in dotazione all’Esercito Italiano. La presenza dell’elicottero ha attirato immancabilmente tantissimi curiosi, tra i più piccoli e tra i nostalgici delle passate esperienze fatte a bordo dell’instancabile “mulo” dell’aria.

Nello stand dell’”Altair” sono stati esposti anche gli equipaggiamenti di sopravvivenza, il nuovo flight jacket, la zattera e lo zaino di sopravvivenza per l’ambiente montano, così come alcuni equipaggiamenti ausiliari dell’elicottero, come la benna antincendio. È stata allestita inoltre una tenda per permettere la prova dei sistemi di visione notturna ad intensificazione di luce (NVG) in dotazione agli equipaggi, ricreando uno scenario per illustrare come appaia la visione “in verde” che consente ai nostri assetti di essere impiegati nella piena oscurità. Il personale del Reggimento ha   accolto con piacere i visitatori, riuscendo a spiegare la particolare presenza dell’Aviazione dell’Esercito all’Adunata, sottolineando il legame che il Reparto ha storicamente con le Truppe Alpine. Già prima della costituzione del Reggimento nel 1976, i Reparti di Volo che costituirono il 4° reggimento “Altair” erano inquadrati nell’allora 4° Corpo d’Armata Alpino. Questo rapporto di forte vicinanza prosegue ancora oggi, con il supporto che l’Unità offre alla manovra delle Truppe Alpine nella terza dimensione e con la stretta collaborazione nello sviluppo del soccorso in ambiente montano, nel continuo addestramento e l’impiego di tecniche e procedure che si sono rivelate essenziali anche per l’impiego a favore della popolazione, come recentemente dimostrato dall’intervento degli assetti in centro Italia per l’emergenza terremoto e neve del gennaio scorso. L’appuntamento è stato rinnovato per la prossima adunata del 2018 che si svolgerà nella città di Trento.

 

Press release by ANAE