Soccorso aereo: triplo trasporto organi con due differenti equipe mediche

Intensa attività di pianificazione e coordinamento per l’equipaggio d’allarme sanitario del 93° gruppo volo del 31° Stormo.

Nella prima mattinata di oggi, giovedì 25 maggio, su richiesta della Prefettura di Pisa, è stato richiesto un trasporto sanitario urgente con velivolo dell’Aeronautica Militare per consentire il trasporto di un organo (pancreas) prelevato a seguito d’intervento chirurgico presso l’ospedale Bambino Gesù. Destinazione finale sarebbe stata quella del capoluogo Toscano.

La richiesta d’intervento è stata gestita dalla Sala Situazioni di Vertice del Comando della Squadra Aerea di Roma. L’equipe medica composta da due medici è giunta, poco dopo l’autorizzazione al trasporto, presso il 31° Stormo di Ciampino.

Nel frattempo la sala operativa di base (B.O.C.) aveva prontamente avvisato l’equipaggio in reperibilità (prontezza h24 in 2 ore) per consentire la corretta pianificazione della missione.

Ormai prossimi alla partenza è arrivata allo Stormo una nuova richiesta di trasporto sanitario urgente per consentire l’utilizzo di due organi, prelevati da un'altra equipe medica del Bambino Gesù, questa volta destinati all’azienda Sanitaria Ospedaliera C.T.O./C.R.F. Maria Adelaide di Torino.

A seguito di una attenta e concordata valutazione effettuata dalla Sala operativa, dalle due equipe mediche e dal Capo Equipaggio, si è deciso di attendere ed imbarcare anche il secondo team medico ed effettuare i due trasporti con un unico volo, facendo scalo prima all’aeroporto di San Giusto ( Pisa) e successivamente a quello di Caselle (Torino). Nessuna controindicazione sanitaria è stata ravvisata.

Decollati alle ore 10:50 locali venivano completate in successione le due missioni alle 12:30 con una sosta brevissima di soli 5 minuti nello scalo Toscano.

Rientrati alle 14:00 locali al 31° Stormo l’aeroplano, Falcon 900 EASy, e il suo equipaggio composto di due piloti, un tecnico di volo/direttore di carico ed un assistente di volo sono tornati nuovamente in prontezza di 2 ore per nuove ed ulteriori missioni.

Esperienza, professionalità e addestramento: un lavoro di squadra per salvare una vita umana, un servizio che viene svolto su tutto il territorio nazionale, isole comprese, ventiquattr'ore al giorno, 365 giorni all'anno.

Equipaggi e velivoli da trasporto dell'Aeronautica Militare sono pronti giorno e notte per assicurare, laddove richiesto e ritenuto necessario per motivi di urgenza, il trasporto sanitario di persone in imminente pericolo di vita. Sono migliaia ogni anno le ore di volo effettuate dai velivoli del 31° Stormo di Ciampino, dal 14° Stormo di Pratica di Mare, dal 15° Stormo di Cervia e dalla 46ª Brigata Aerea di Pisa, assetti sempre in prima linea in caso di emergenza.

 

Press release by Aeronautica Militare, 31° Stormo, Cap. Daniele Sgambati