Esercitazione di Protezione Civile in collaborazione con il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico.

Si è tenuta domenica scorsa un'esercitazione congiunta tra la Squadra Volo del Nucleo di Protezione Civile della sezione ANA di Verona, la squadra della Protezione Civile di San Giovanni Lupatoto e il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico di Boscomantico (VR) nel parco della Lessinia in località Malga San Giorgio.

L'obiettivo era di individuare una persona dispersa nella medesima località.

Sono intervenute la squadra volo, con un velivolo ad ala fissa, e le squadre SAPR di Verona e San Giovanni Lupatoto ognuna con il proprio drone.

Il meteo sull’aeroporto di Boscomantico ha permesso il decollo dell’aereo solo in tarda mattinata quando la foschia si è diradata e ha concesso le condizioni minime per poter alzarsi in volo.

Turbolenze non particolarmente forti, ma persistenti, hanno interessato tutto il volo da Boscomantico fino al parco della Lessinia, dove una volta raggiunta la zona di intervento, grazie al contatto radio delle squadre di terra, si è coordinata l’area di ricerca.

Le squadre SAPR di Verona e San Giovanni Lupatoto insieme al Gruppo del Soccorso Alpino si sono portate in località Malga San Giorgio già alle prime ore della mattinata ed hanno allestito il campo base e la zona di decollo e atterraggio dei droni.

Un volontario del Soccorso Alpino nel frattempo ha raggiunto il punto dove ha simulato una persona dispersa e impossibilitata a segnalare la sua posizione.

Data l'orografia del terreno si è deciso di fare quota a sinistra del crinale per entrare nella gola e scendere lungo il pendio lasciando la probabile zona del disperso sulla parte destra.

Ci sono voluti quattro tentativi per riuscire ad individuare il target, operazione non semplice a causa dell'altitudine da tenere per evitare i vortici d’aria che all’interno della valletta.

Dopo un passaggio sul campo base il velivolo ha fatto rientro presso l'aeroporto di Boscomantico concludendo la sua missione e lasciando spazio alla squadra droni che con i propri mezzi hanno potuto raggiungere il target e coordinare il salvataggio.

Un'esercitazione congiunta perfettamente riuscita dove uomini e mezzi aerei, di diversa tipologia, hanno lavorato in sinergia consentendo di ridurre i tempi di ricerca e i rischi del personale volontario impegnato nel soccorso e recupero del disperso.

The Aviation, picture by Massimiliano Fracchetti (ground) and Davide Olivati (air)